Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina entro le 15:30, invio il giorno stesso
Spedizione gratuita da 100 €
Resi gratuiti entro 30 giorni
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Uso di una cote giapponese

Affilatura / Assottigliamento dei bordi

Le pietre ad acqua giapponesi con una grana grossa (da 100 a 400 circa) sono perfettamente adatte per affilare i coltelli che sono estremamente smussati. La grana grossa aiuta a riportare i coltelli alla loro forma corretta (forma a V). Tuttavia, si consiglia di utilizzare una pietra più fine per lucidarla in seguito, poiché questo produce una struttura più spessa e quindi una migliore performance di taglio per un periodo di tempo molto più lungo. Le grane grossolane sono anche ideali per assottigliare le nuove lame facendole incontrare con meno resistenza durante il taglio.

Mantenimento dell'affilatura / Affilatura fine

Le pietre ad acqua giapponesi più fini (grana 600 a 1.000) sono ideali per mantenere l'affilatura dei suoi coltelli e per fornire una finitura più fine ai bordi che sono stati prima affilati con una pietra ad acqua di grana più grossa. L'affilatura ottenuta è più che soddisfacente per molti utenti ed è spesso migliore dei coltelli nuovi direttamente dalla fabbrica e anche molto migliore e più durevole dell'affilatura ottenuta da semplici affilatrici a strappo.

Lucidatura

Le pietre ad acqua di grana estremamente fine (da 3.000 a 10.000) sono perfette per lucidare i coltelli. Queste pietre producono un bordo affilato come un rasoio e, in più, mantengono la loro affilatura per un periodo di tempo più lungo. Si consiglia di affilare prima i coltelli con una pietra a grana più grossa (vedi Mantenere l'affilatura) poiché la pietra a grana più fine rimuove poco materiale.

Torna a Pietre d'acqua giapponesi