Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina entro le 15:30, invio il giorno stesso
Spedizione gratuita da 100 €
Periodo di restituzione esteso fino al 31 gennaio 2023
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Materiali delle pietre per affilare: quali sono i migliori?

Ci sono diversi tipi e misure di pietre per affilare. In questo articolo discutiamo quali materiali sono usati per produrre pietre per affilare e quali sono i (s)vantaggi di questi materiali. In questo modo potrai decidere tu stesso quale materiale si adatta meglio al lavoro che dovrai svolgere. Iniziamo con la versione breve. Sei interessato? Se sì, continua a leggere la versione più approfondita!

In poche parole:

Le pietre per affilare possono essere divise in due categorie. Pietre per affilare naturali e pietre per affilare sintetiche. Le pietre per affilare naturali sono solo questo, pietre naturali. Queste pietre sono state prese da una cava. Le pietre per affilare sintetiche possono essere composte da diversi materiali. I materiali sintetici usati più spesso per le pietre per affilare sono la ceramica e il diamante. Naturalmente ogni materiale ha i suoi pro e i suoi contro.

Pietre per affilare naturali

Le pietre per affilare naturali sono pietre specifiche che sono state prese direttamente da una montagna, tagliate in pezzi dritti e avvolte per la spedizione. Esempi di pietre per affilare naturali sono le pietre Ardenne coticule, le pietre Skerper Arkansas e le pietre Belgian Blue.

Skerper Arkansas: affilatura con pietre naturali
Ardennes Coticule: affilatura con prodotti naturali

Pro e contro delle pietre da affilatura naturali

Il vantaggio principale delle pietre da affilatura naturali è che in generale durano più a lungo delle pietre da affilatura sintetiche. Inoltre, le pietre da affilatura naturali rimuovono lentamente il materiale. Queste pietre si affilano lentamente, il che significa che il risultato finale è un po' più raffinato e controllabile. E si affila il coltello su un prodotto completamente naturale. Anche questo potrebbe essere un vantaggio importante per molti. Il più grande svantaggio è che l'affilatura richiede un po' più tempo di quando si usano pietre sintetiche. E nessuna pietra da affilatura naturale è uguale all'altra. La granulometria e la grossolanità della pietra non possono essere determinate accuratamente per ogni pietra. Ecco perché viene data una stima, per esempio, da 6000 a 8000 grana. Soprattutto quando si tratta di granulometrie più alte, questo non è qualcosa che si preferisce.

Pietre di affilatura in ceramica

Le pietre per affilare in ceramica sono pietre in cui le particelle di ceramica sintetica sono combinate e trasformate in una pietra. Esempi di pietre per affilare in ceramica sono quelle prodotte da Spyderco, Skerper, Naniwa e Shapton.

Ceramic Shapton Pro pietra per affilare
Ceramic Skerper Basic pietra per affilare

Pro e contro delle pietre da affilatura in ceramica

Le pietre per affilare in ceramica sono molto precise per quanto riguarda la granulometria. Poiché le particelle di ceramica sono prodotte sinteticamente, saprai con certezza che la pietra per affilare 8000 grana ha effettivamente una granulometria di 8000. Inoltre, ci sono molte pietre per affilare in ceramica a prezzi accessibili. Lo svantaggio è che ci sono tanti tipi diversi di pietre per affilare in ceramica che affilano tutte in modo diverso e lasciano anche risultati diversi perché sono fatte con particelle di ceramica diverse. Ma di più su questo nella versione estesa!

Pietre per affilare diamantate

Una pietra per affilare rivestita di diamante è spesso composta da un foglio con minuscole particelle di diamante. Poiché il materiale non si consuma (se lo si usa correttamente) è sufficiente uno strato di affilatura relativamente sottile. Di solito non più di un mm di spessore! Esempi di pietre per affilare rivestite di diamante sono le pietre prodotte da DMT, EZE-LAP e Atoma.

Pietre per affilare diamantate Atoma
Pietre per affilare diamantate DMT

Pro e contro di una pietra per affilare rivestita di diamante

Il diamante è il materiale naturale più duro sulla terra. Ecco perché, in generale, le pietre per affilare rivestite di diamante non si consumano e offrono molti risultati. Rimuove rapidamente il materiale, il che significa che non è necessario affilare a lungo. Inoltre non c'è bisogno di acqua o olio durante il processo di affilatura! Un po' d'acqua o di WD-40 può, tuttavia, rendere il processo di affilatura un po' più fluido. Tieni presente che all'inizio le pietre per affilare rivestite di diamante sono abbastanza grossolane, il che significa che rimuovono il materiale troppo rapidamente. La cosa più importante da sapere quando si affila con una pietra diamantata è che non si deve quasi applicare alcuna pressione! Se lo fai potresti rimuovere lo strato di diamante. Quindi non fare troppa pressione e lascia che i diamanti facciano il loro lavoro!

Versione estesa

Tecnicamente parlando è un po' più complicato di quello che abbiamo appena descritto. Prima di tutto ci sono due tipi diversi di pietre da affilatura naturali, in secondo luogo le pietre da affilatura in ceramica e quelle rivestite di diamante sono entrambe pietre da affilatura sintetiche. Ci sono, tuttavia, così tante differenze da menzionare quando si tratta di pietre per affilare naturali, pietre per affilare in ceramica e pietre per affilare rivestite di diamante. Iniziamo con le pietre per affilare naturali:

Pietre da affilatura naturale

Si può praticamente usare qualsiasi pietra in natura per affilare il coltello. Il risultato, tuttavia, differisce per pietra. Di tutte le pietre che si trovano in natura ce ne sono solo alcune fini e abbastanza dure per funzionare effettivamente come pietra da affilare. Fin dall'alba dei tempi gli utensili vengono affilati su pietre naturali. Come tale l'umanità ha secoli di esperienza e sa quali pietre da affilatura naturali sono migliori e perché. Ci sono due principali pietre da affilatura naturali da menzionare qui: Novaculite e Coticule.

Novaculite

Il tipo più frequente di pietra naturale per affilare è la novaculite, chiamata anche Arkansas. Questo è un quarzo che è stato usato come pietra da affilatura per centinaia di anni. Queste pietre provengono tutte dalle Ouachita Mountains in Arkansas. Queste pietre sono note per la loro sottile rimozione del metallo e per i loro sorprendenti risultati di affilatura. In altre parole: affilano silenziosamente e finemente, ma sono relativamente lenti. Le pietre da affilatura Skerper Arkansas sono pietre da affilatura in novaculite

Skerper Arkansas Translucent primo piano
Ardennes Coticule Selected primo piano

Coticule

Oltre alla novaculite, le pietre da affilatura naturali del Belgio sono famose in tutto il mondo. Queste cosiddette pietre Coticule provengono da una miniera a cielo aperto nella città di Vielsalm, nelle Ardenne. Le pietre Coticule hanno una base di biossido di silicio, noto anche come silice. Tecnicamente parlando un quarzo, proprio come le pietre dell'Arkansas. Esempi di pietre naturali per affilare Coticule sono le pietre per affilare Ardennes Coticule e le pietre per affilare Belgian Blue. Le pietre naturali Coticule contengono in media tra il 30% e il 40% di spessartina. La spessartina è una versione del minerale chiamato granato. Il granato è uno dei minerali naturali più duri e quindi perfetto per affilare l'acciaio. I granati vengono rilasciati durante il processo di affilatura, creando una sorta di pasta per affilare. Questa pasta si occupa della funzione di affilatura della pietra.

Pietre di affilatura in ceramica

Si potrebbe dire che le pietre per affilare in ceramica sono fatte di argilla cotta, ma è un po' più complicato di così. Le pietre da affilatura in ceramica iniziano la loro vita come ossido di alluminio (bianco, marrone o grigio) o carburo di silicio in polvere. La polvere sintetica viene creata in laboratorio per creare la granulometria desiderata (e perché non troverai l'ossido di alluminio e il carburo di silicio in natura). La polvere viene mescolata con un agente legante dopo di che viene pressata nella forma giusta in uno stampo. Il legante è spesso composto da prodotti naturali come la cellulosa, la cera, l'argilla e anche il magnesio, o da prodotti sintetici come: poliacrilati, alcol polivinilico o varie resine sintetiche. Il processo esatto, e l'agente legante utilizzato, spesso non è condiviso e rimane il segreto dei produttori.

La sostanza viene poi riscaldata nello stampo fino a raggiungere il punto di fusione. Spesso una temperatura da 1200 a 1700 gradi Celsius. La temperatura esatta dipende dalla polvere e dal legante usati. Alla giusta temperatura la sostanza affonda insieme, ma non si scioglie completamente. Dopo il raffreddamento, le pietre vengono affilate in blocchi dritti. Il risultato è una pietra da affilatura in ceramica solida come una roccia. Esempi di questi tipi di pietre per affilare sono quelli fatti da: Skerper, Spyderco, Shapton e Naniwa.

Shapton Pro primo piano
Skerper Basic primo piano

Differenze

Come si può vedere, le pietre ceramiche sono disponibili in diversi colori e spessori. I diversi colori sono spesso coloranti per indicare chiaramente la differenza di granulometria. La differenza di spessore, e in parte anche di qualità della pietra, è dovuta principalmente al legante utilizzato, alla qualità dell'ossido di alluminio e anche alla temperatura di cottura della pietra. Per questo motivo, le differenze tra le diverse pietre per affilare in ceramica sono evidenti. Ci sono pietre morbide che si affilano rapidamente, ma si consumano anche più velocemente. Per questo motivo queste pietre sono spesso un po' più spesse. Esistono anche pietre per affilare dure e sottili che si affilano meno rapidamente ma durano molto di più. Queste differenze, tuttavia, fanno sì che una pietra per affilare con grana 1000 di una marca possa dare un risultato diverso rispetto a una pietra da 1000 di un'altra marca. Nonostante il fatto che queste pietre abbiano la stessa grana sulla carta. A causa di queste differenze (e non ci riferiamo ai diversi standard come JIS, ANSI o FEPA, ma alle differenze effettive delle pietre), ti consigliamo di acquistare pietre di un unico marchio se decidi di acquistare più pietre contemporaneamente. In questo modo si ha la certezza di aumentare la granulometria nel modo giusto!

Oltre alle pietre pre affilare in ceramica sopra menzionate, esistono anche pietre per affilare in ceramica a cui sono state aggiunte particelle affilanti extra. Paragonabili ai granati di una pietra naturale, queste particelle di affilatura sono molto dure e spesso sono realizzate in zaffiro sintetico. Conosciuto anche come vetro degli orologi più costosi. Esempi di questi tipi di pietre sono le pietre per affilare prodotte da Spyderco e Fällkniven.

Pietre per affilare con rivestimento diamantato

Una pietra per affilare con rivestimento diamantato è costituita da una base (per lo più di alluminio e plastica) arricchita da una sottile lamina di ferro con particelle di diamante sintetico. Queste particelle di diamante non sono, ovviamente, aggiunte al sottile foglio di ferro con della colla. È necessario un processo di galvanizzazione piuttosto complicato per fissare correttamente le particelle alla lastra di ferro. Grazie all'elettricità, la lastra di ferro viene ricoperta da uno strato di nichel che tiene unite le particelle di diamante per l'affilatura.

Diamante da laboratorio

I diamanti utilizzati nelle pietre per affilare non sono diamanti naturali. Si tratta di diamanti coltivati in laboratorio, quasi identici ai diamanti veri a livello molecolare. Mentre i diamanti naturali hanno bisogno di milioni di anni per crescere, decine di diamanti sintetici vengono prodotti contemporaneamente in un giorno. Questa imitazione di una forza naturale primordiale può essere realizzata in due modi diversi: HTPT (High Pressure High Temperature) o CVD (Chemical Vapor Deposition). Non ne parleremo troppo perché anche qui la questione potrebbe diventare troppo complicata, persino per noi! Con l'HTPT vengono simulate le condizioni naturali. Un'immensa pressione e calore (ad esempio tramite un sistema BARS) vengono applicati alla grafite o a un piccolo diamante, creando le condizioni necessarie per la crescita dei diamanti. La CVD è un processo che consente di estrarre diamanti da gas idrocarburi. La CVD può essere utilizzata per produrre un diamante sintetico creando le condizioni necessarie affinché gli atomi di carbonio presenti nel gas idrocarburo si depositino su un substrato cristallino. Per questo motivo, in tutto il mondo vengono coltivati milioni di diamanti sintetici che vengono utilizzati per la gioielleria e come agente affilante sulle pietre per affilare!

Pietre per affilare diamantate DMT
Pietra per affilare rivestita di diamante Atoma in primo piano

Nitruro di boro cubico (CBN)

Le pietre per affilare con nitruro di boro cubico sono fabbricate più o meno nello stesso modo dei diamanti sintetici. Le particelle di nitruro di boro cubico sono galvanizzate in uno strato di metallo che è posto su una base metallica. I cristalli di CBN sono anche coltivati ad alta pressione e ad alte temperature per accelerare o simulare il processo di crescita naturale. La velocità di questo processo, tuttavia, è molto inferiore al processo comparabile utilizzato per il diamante sintetico.

In termini di durezza, il diamante e il nitruro di boro cubico sono abbastanza simili. A temperatura ambiente, tuttavia, il diamante vince da CBN. Alle alte temperature (+700°C) il CBN è più duro del diamante. Tuttavia, è necessario sforzarsi molto per creare questa quantità di calore quando si affila a mano. Quando affili il tuo coltello da cucina o tascabile su una pietra per affilare, questo vantaggio del CBN non si applica. Il CBN, tuttavia, ha una migliore stabilità chimica rispetto al diamante. Il diamante può reagire ai metalli di transizione (nichel, cobalto, cromo) presenti in alcuni tipi di acciaio. Tuttavia, non è stato determinato se, e in che misura, questo vale anche per le pietre per affilare rivestite di diamante.

Il prezzo delle pietre per affilare con nitruro di boro cubico è paragonabile alle pietre per affilare rivestite di diamante. Anche un esperto in materia di affilatura potrebbe avere difficoltà ad indicare le differenze tra una pietra per affilare in CBN e una pietra per affilare con rivestimento diamantato. Sia che scegliuna pietra per affilare con diamante o CBN, te la godrai per anni! Un esempio di pietra per affilare con nitruro di boro cubico sono le aste per affilare Spyderco.

Aste di affilatura Spyderco con CBN
Aste di affilatura Spyderco con CBN in primo piano

Mono o policristallino

Il vantaggio del metodo CVD è che può creare diamanti mono e policristallini. Un diamante monocristallino è semplicemente composto da un solo cristallite. Questo cristallite ha una dimensione di pochi nanometri fino a un massimo di 1 mm. Un diamante policristallino è, come probabilmente si può già intuire, composto da più cristalli combinati. Il vantaggio delle pietre da affilatura monocristalline è che l'uniformità del cristallo di diamante impedisce al diamante di rompersi. Il cristallo, tuttavia, si consumerà lentamente. Come tale, la pietra per affilare affila più finemente e più lentamente. Alla fine i diamanti sono così consumati che l'affilatura con la pietra per affilare non avrà più alcun effetto. Un diamante policristallino è composto da più cristalli. Questo diamante si dissolve lentamente durante il processo di affilatura. Perciò, una nuova parte del diamante è esposta, facendo in modo che la pietra per affilare mantenga la stessa granulometria per tutta la sua vita e rimanga efficace. Alla fine, però, i diamanti si consumano completamente. In entrambi i casi, la durata della pietra dipende dalla pressione che si applica quando si affilano i coltelli, dal materiale che si vuole affilare e da quanto spesso si usa la pietra per affilare. Non preoccuparti, se la usi bene una pietra diamantata per affilare durerà per molti anni!

Vista laterale di una pietra per affilare rivestita di diamanti con diamanti monocristallini
Vista laterale di una pietra per affilare diamantata con diamanti policristallini

Eccezione

Le Naniwa Diamond Stones sono pietre per affilare uniche rivestite di diamante. Le pietre per affilare Naniwa Diamond sono pietre per affilare in cui le particelle di diamante non sono galvanizzate su un foglio di nichel, ma legate in uno strato di resina sintetica. Paragonabile a una pietra per affilare in ceramica.

Conclusione

Sei alla ricerca di risultati veloci? Se è così, una pietra per affilare diamantata è la risposta! Questa pietra rimuove rapidamente il materiale. Il risultato finale, tuttavia, non è così affilato come quando si usa una pietra per affilare in ceramica. Preferisci risultati affilati come rasoi e non ti dispiace affilare un po' più a lungo? Se è così, la pietra per affilare in ceramica sarà perfetta per te. Ci sono molte differenze di qualità tra le diverse pietre per affilar in ceramica, quindi scegli sempre quella che ti soddisfa di più! Stai cercando una pietra per affilare indulgente e calma? Se è così, vai con una pietra per affilare naturale! Potresti dover affilare per più tempo, ma i risultati sono sorprendenti!

Ogni pietra per affilare ha una certa granulometria. Non sei sicuro se devi iniziare con una pietra da affilatura grossa o fine? Ci piacerebbe dirti di più su quale pietra per affilare puoi usare per iniziare.