Come affilare i pattini da ghiaccio?

Non appena le temperature scendono sotto lo zero la gente inizia a pensare a pattinare sul ghiaccio. Che si esca per divertirsi, che si pratichi il pattinaggio di figura o di velocità, è un'attività che può piacere a tutti. Diciamo che possiedi un paio di pattini e non vedi l'ora di uscire per goderti il primo ghiaccio della stagione. Come ti assicuri che quando lo farai, scivolerai sul ghiaccio come il professionista che sei? Qui è dove Knivesandtools può aiutarti. Dopo tutto, siamo degli esperti quando si tratta di affilare i pattini da ghiaccio. Perchè l'unico modo d'impressionare gli altri sulla pista di pattinaggio è se possiedi dei pattini affilati. Beh, questo e anche delle abilita'...

Quando hai bisogno di affilare i pattini da ghiaccio?

Bisogna affilarli quando sono smussati. Tuttavia, è difficile capire esattamente quando è il momento di farlo. Questo dipende in primo luogo - sì, ovviamente - da quanto spesso usi i pattini. Ma quali pattini usi ti può aiutare a capire quanto spesso devi affilarli. I fattori che determinano quanto spesso devi affilare i pattini sono: il tipo di acciaio, la durezza dell'acciaio e l'angolo di affilatura usato (più sottile la bisellatura, più veloce è la loro consumazione). Ma di ciò ne parleremo più tardi.

Affilare i pattini con le pietre da affilare

Molti pattinatori affilano i loro pattini con le pietre da affilare Quali pietre sono le migliori dipende dal materiale dei tuoi pattini. Ci sono, per esempio, i pattini in acciaio inox con una durezza di 57 HRC, ma ci sono anche pattini (professionali) sul mercato fatti di acciaio metallurgico in polvere. Questo è un tipo di acciaio duro, con una durezza di circa 66 HRC, ma questo tipo di acciaio è anche molto fragile. Nel mezzo puoi anche avere dell'acciaio al carbonio (non inossidabile), con una durezza di 60 HRC e High Speed Steel (HSS, 62 HRC). Se possiedi dei pattini con dei ferri in acciaio molto duro, è bene usare una pietra per affilare rivestita in diamante. I pattinatori professionisti usano spesso le pietre per affilare DMT, ad esempio. Le pietre per affilare in ceramica sono anche ottime per affilare tipi di acciaio duri (ma non così resistenti come le pietre rivestite in diamante). Possiedi dei pattini in acciaio inossidabile fatti di acciaio che non è così duro? Se è così potresti usare anche altre pietre per affilare come la pietra fatta di ossido di alluminio e di carburo.

Usa un tavolo per affilare

Ci piacerebbe dire che è più facile (ed economico) fissare i tuoi pattini in una morsa, ma non possiamo evitarlo: se vuoi affilare bene i tuoi pattini avrai bisogno di una tavola per affilare. Su questa appendi i tuoi pattini al contrario, uno accanto all'altro, per far sì che la base dei ferri sia rivolta verso l'alto. Un tavolo di affilatura è arricchito da piastre contro cui si può appoggiare il ferro dei pattini, per fissare i pattini in seguito. Dato che le piastre hanno la stessa altezza su entrambi i lati, i pattini saranno appesi alla stessa altezza. In questo modo non solo puoi affilarli allo stesso tempo, ma puoi anche affilarli equamente. Questo è il motivo per cui una doppia morsa non sarà adatta, anche perchè questa non ha lo spazio sufficiente per la scarpa dei pattini.

Quando i tuoi pattini sono appesi ordinatamente sul blocco è il momento di iniziare ad affilarli. A seconda di quanto siano smussati i tuoi pattini, puoi scegliere una pietra grezza (grana da 100 a 400) o una semi-fine (grana da 600 a 1000). Se affili regolarmente i tuoi pattini, non avrai bisogno della prima pietra così spesso.

Affili entrambi i pattini allo stesso tempo, quindi posizioni la pietra per affilare su entrambi i ferri. Assicurati che le punte (quindi la parte anteriore) dei ferri siano rivolte verso di te. In questo modo sei sicuro che non ti scorderai di affilare il retro dei ferri.

Affilare diagonalmente

È fondamentale fare movimenti diagonali. Muovi la pietra per affilare lungo la lunghezza dei ferri dei pattini. Se si muove la pietra per affilare in linea retta, quindi da davanti a dietro, non si usa tutta la pietra per affilare, il che significa che si consumerà in modo irregolare.

Ripeti questi movimenti diagonali fino a che non emerge una bava. Muovendo l'unghia lungo il bordo si può sentire se è emersa una bava su tutta la lunghezza della lama. È possibile rimuovere la bava usando una piccola pietra (come la pietra per affilare Skerper Arkansas) che puoi posizionare sulla parte superiore del ferro e muoverla avanti e indietro. Se scopri altri punti smussati, ripeti il processo di affilatura con la stessa pietra per affilare fino a che non senti una bava completa. Quando lo fai, rimuovi la bava con la pietra piccola dopo di che continui con una pietra per affilare con una grana più fine. Con questa pietra ripeti lo stesso processo fino a che l'intero ferro è nuovamente affilato. Nota bene: non dimenticare di affilare la parte finale dei tuoi pattini inclinando leggermente la pietra per affilare sul retro. Affilare semplicemente il retro dei pattini non è abbastanza.

Lucidare i ferri

A seconda di quanto devono essere affilati i tuoi ferri, puoi cambiare da una pietra più grezza a una più fine. La domanda, tuttavia, è se alla fine si noterà ancora la differenza. I pattini, dopo tutto, non sono coltelli che vuoi usare per tagliare il ghiaccio. Crediamo che due o tre pietre per affilare diverse siano abbastanza. È comunque fondamentale continuare a rimuovere la bava mentre affili.

Potresti anche scegliere di lucidare il ferro con l'aiuto di una pasta di diamante o con uno strop. In questo modo ridurrai la resistenza che potresti incontrare sul ghiaccio. Soprattutto quando si pattina sul ghiaccio sintetico, noterai la differenza. In quel caso consigliamo di usare una coramella e non una cintura di affilamento, perchè muovi la coramella sul pattine e non il contrario come con i coltelli. Le coramelle ti offriranno più forza rispetto alle cinture flessibili.

Che altro...

Come potresti già sapere, i pattini non hanno i ferri completamente dritti. Hanno una leggera curva che ti aiuterà a a fare facilmente le curve. Questa curva ti aiuta a guidare il tuo pattino, per così dire. Per affilare, tuttavia, hai bisogno della giusta attrezzatura: macchine costose che molti club di pattinaggio possiedono. Consigliamo di ripristinare questa curva una o due volte all'anno, a seconda di quanto spesso vai a pattinare. La persona che si occuperà dei tuoi pattini può probabilmente dirti se la tua maniera di affilare è corretta. Se, per esempio, la curva tende a sparire velocemente significa che devi ripristinarla cinque volte in una stagione, probabilmente significa che quando si affila si applica troppa pressione e quindi si rimuove troppo materiale.

Finalmente un paio di (forse ovvi) consigli che vorremo condividere con te. Primo: non camminare con i tuoi pattini su altre superfici che non sono il ghiaccio, preferibilmente evita di usarli con ancora la protezione. Secondo: mantieni i tuoi pattini asciutti. Non mentre pattini, ovviamente, ma subito dopo. Asciugali con un panno asciutto e non metterli via finchè non si asciugano. Quando sei a casa è bene non riporli in una borsa o in una protezione. Si potrebbero usare i cosiddetti 'soaker' per evitare che i pattini si tocchino. Infine le suole: è meglio se le rimuovi e le lasci asciugare. Ricordati di non posizionarle su una fonte di calore perchè potrebbero ridursi.

Vuoi sapere di più sull'affilatura in generale, su quella dei coltelli, delle forbici o dei ceselli? Perchè non leggere l'articolo sottostante?

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia