Affilare un coltello

Per cominciare: determiniamo prima se il tuo coltello è effettivamente adatto allo stropping. Seghettato? Meglio non affilarlo, rovinerai l'intera coramella senza ottenere alcun risultato. Coltello con una ricurva (lama curva, come un coltello per pelare)? Solo su una cinghia di rasoio e non su una spatola. Assicurati che il tuo coltello sia affilato prima, altrimenti lavorerai per molte ore senza esiti.

Supponendo che tu abbia letto quanto sopra e che tu abbia un coltello adatto all'affilatura (stropping), cominciamo! Se stai usando un composto, inizia con la grana più grossa. Si inizia tenendo la parte anteriore della lama, la punta, contro la coramella. Per quanto riguarda l'impostazione dell'angolo, in questo caso non è così importante. Scoprirai abbastanza velocemente se hai l'angolo corretto: quando il lato della lama brilla al posto del bordo, sai che devi riaggiustare l'angolo. Senti un suono di sfregamento? Poi si può impostare l'angolo un po' più piccolo.

Un inizio delicato

Tira il coltello attraverso la coramella attentamente verso la parte posteriore della lama. Questo previene il taglio nella coramella. Ascolta attentamente se hai ragione. Te ne accorgerai senza alcun dubbio se qualcosa non funziona. Dovresti coprire tutto il taglio con la coramella; muovi tutto il coltello verso la punta, così anche il tallone del coltello sarà colpito alla fine della coramella. Vedi le immagini e il video qui sotto per maggiori informazioni.

Attenzione alla parte centrale!

Sarebbe ideale quando si sposta il centro della lama, dalla punta in giù lungo la pelle, che avvenga un movimento sottile ma rapido. Sembra più difficile di quanto non lo sia. Assicurati che il centro della lama, la parte che si usa di più, sia il più liscio possibile. Fai una leggera pressione, non troppo. Una pressione troppo forte danneggia il taglio e aumenta il rischio d'incidenti.

Finitura

Ripeti quanto sopra finché non ti rendi conto che il perfezionamento sta rallentando. Ora puoi scegliere di passare a una granulometria più fine. Quando senti di aver finito, muovi delicatamente il taglio, facendo pressione solo con il peso del coltello stesso, lungo la coramella. Questo rappresenta il tocco finale e la pulizia del tuo lavoro di lucidatura.

Irruvidire la coramella

Ad un certo punto, noterai che la coramella diventarà nera. È un buon segno! Il colore nero è in realtà l'acciaio del taglio che hai lucidato. Anche la coramella comincerà a brillare. Questo non è proprio un buon segno, perché indica che l'efficacia della coramella sta diminuendo rapidamente.

Una coramella è molto più efficace quando è un po' ruvida: noterai che riuscirai a lucidare più velocemente così. Irruvidire la coramella non è difficile e può avvenire in diversi modi.

Puoi irruvidire la tua coramella con una spazzola metallica. Non attaccare subito la pelle, ma inizia delicatamente per vedere quanta pressione devi esercitare per poterla irruvidire. Si può fare anche con una sega: muovendola lateralmente sulla coramella, si irruvidisce la superficie. Basta fare attenzione a non danneggiare troppo la coramella.

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia