Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina oggi, verrà spedito lunedì
Spedizione gratuita da 100 €
Resi gratuiti entro 30 giorni
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Cosa significa trinciare?

Trinciare è una tecnica di taglio che serve per affettare il cibo. Quando si trincia lo si fa al tavolo e hai bisogno di un forchettone e un coltello trinciante. Tagliare carne, pesce, verdura, frutta e pane a fettine si chiama trinciare. Le fettine tagliate vengono chiamate fettine trinciate.

Quando si trincia?

Non si trincia mai la carne subito dopo averla preparata. Bisogna sempre lasciare riposare la carne per 5/10 minuti per essere sicuri che il succo della carne sia distribuito in maniera uniforme. In questo modo si perde meno succo quando si trincia la carne. Il modo migliore per far riposare la carne è in un foglio di alluminio o in un forno a 70˚ Celsius.

Dopo aver lasciato riposare il tempo necessario, metti la carne su un tagliere. La tavola potrebbe scivolare durante l'uso. Posiziona un asciugamano umido sotto il tagliere per assicurarti che rimanga in posizione.

Come si trincia la carne?

È importante usare un coltello affilato e non seghettato. Ti consentirà di realizzare il taglio più bello. Tagliando in obliquo, le fette sembreranno più grandi. È importante tagliare perpendicolarmente alle venature. Sembra difficile, ma non lo è! Si segue la venatura e si taglia nella direzione opposta. In questo modo ci si assicura che la carne rimanga bella e tenera.

Usa sempre un coltello affilatissimo. In questo modo potrai lasciare che il coltello faccia il suo lavoro e non dovrai esercitare una pressione eccessiva. Quando si esercita una pressione, si perde meno succo. Per essere sicuri di mantenere la presa sulla carne e non tagliarsi, usa la presa ad artiglio.

Come si trincia il pollo?

Quando si trincia il pollo si usa una tecnica diversa rispetto alla carne. Per trinciare il pollo devi usare un coltello da cucina affilato e un forchettone. Posiziona il retro del pollo sul tagliere. Dopodiché taglia le gambe in corrispondenza della giunzione. La parte successiva da rimuovere sono le ali, anch'esse nel punto di giunzione. Alla fine rimuovi il filetto. Così facendo, si taglia lungo la colonna vertebrale. Segui l'osso e le costole con la punta del coltello. Se si esegue questa operazione anche sull'altro lato, si ottengono due filetti di pollo.

Come si trincia il pesce?

Per il pesce ci sono due modi di trinciare. Ovviamente, puoi tagliare il pesce a fettine ma puoi anche tagliare fettine sottilissime seguendo la lunghezza del pesce intero. Per farlo, è importante che il pesce non abbia le lische. Per trinciare la lunghezza del pesce devi usare un coltello sfilettatore. Tienilo in mano nel modo più piatto possibile. Inizia a tagliare a circa 20 cm dal lato destro. Per questo motivo si tagliano fette lunghe e sottili.

Trinciare durante un barbecue

Durante un barbecue si può anche trinciare la carne per servirla bene. Quando si griglia è importante mantenere il barbecue a una temperatura stabile. La carne si cuocerà equamente. Dopo aver lasciato riposare la carne, è possibile trinciarla a tavola. Per questo si usa un coltello trinciante per il barbecue.