Di quali parti è composto un coltello da cucina? Te lo spieghiamo noi!

In molti dei nostri temi e articoli usiamo specifiche e termini che, per noi, sono abbastanza ovvi, ma forse non per tutti. Hai perso completamente la cognizione di causa quando si parla di gozzo, lama e manico? Continua a leggere perché ci piacerebbe dirti di più.

1. Lama

La lama è la parte più importante di un coltello. La qualità della lama determina la qualità del coltello.

A: La punta: chiamiamo l'estremità della lama la punta;

B: Tagliente: il tagliente, chiamato anche bordo, è la parte affilata della lama;

C: Dorso: chiamiamo la parte superiore spessa e smussata della lama il dorso.

2. Gozzo

Il gozzo, chiamato anche guardia del coltello, è lì per proteggere la mano. Ci sono molti coltelli con un gozzo che arrivano al tallone. I coltelli giapponesi di solito non sono dotati di un gozzo.

D: Tacco: il tacco è l'ultima parte del bordo. Per proteggere le dita il tacco spesso non è affilato.

3. Manico

Il manico è la parte del coltello che si usa per tenerlo in mano. Il manico deve essere comodo da tenere in mano. Questo dipende dal design e dai materiali utilizzati.

E. Rivetti: alcuni manici sono fissati con rivetti per un look e una sensazione classica. I rivetti tengono insieme le due parti del manico;

F. Pomo: il pomo è la parte finale del manico. Il pomo si occupa dell'equilibrio. Se un coltello è migliorato con una lama pesante, il pomo è spesso fatto di metallo per controbilanciare il peso della lama.

4. Codolo

Il codolo è la parte allungata della lama su cui sono montati il manico, il gozzo e il pomo. Quando il codolo percorre tutto il pomo ti lascia una costruzione solida perché non c'è spazio di oscillazione tra la lama e il manico. Scopri tutti i coltelli da cucina

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia