Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina entro le 15:30, invio il giorno stesso
Spedizione gratuita da 100 €
Periodo di restituzione esteso fino al 31 gennaio 2023
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Manutenzione delle padelle

Per mantenere la tua padella in buone condizioni è importante prendersene cura. Il trattamento varia in base al materiale e allo strato anti-aderente. In generale è meglio lavarle a mano che metterle in lavastoviglie: i detergenti delle pastiglie sono molto più aggressivi del liquido per lavastoviglie.

Padelle in acciaio inox:

Una padella in acciaio inossidabile è incredibilmente facile da usare e puoi anche metterla nella lavastoviglie e spazzolarla con una spugnetta. Pulitissima. Puoi lasciarla sporca per una notte, non è un problema, lavarla il giorno dopo andrà bene lo stesso.

I manici di plastica potrebbero scolorire leggermente se messi in lavastoviglie. Tuttavia, con padelle di buona qualità questo non accadrà rapidamente e non influenza le proprietà di cottura.

Padelle con uno strato di teflon anti-aderente:

Il vantaggio principale dell'usare lo strato anti-aderente, ovviamente, è che il cibo non si attaccherà alla padella. Uno strato anti-aderente fatto di teflon (che è in realtà il nome di un brand di politetrafluoroetilene (PTFE) deve essere trattato con cura se si ha intenzione di usare la padella per molto tempo. Nessun utensile deve poter graffiare l'interno di una padella! Non si possono usare coltelli, spatole di metallo o spugne. Il lavaggio, in lavastoviglie o meno, dovrebbe essere sufficiente perché nulla si attaccherà alla superficie.

Se per qualche motivo ci sono ancora dei residui di cibo che si attaccano alla superficie, un prodotto acido ti aiuterà a rimuoverli. Riscaldare un po' di aceto all'interno della padella farà magie.

Bisogna evitare di sottoporre la padella a grandi sbalzi di temperature: non sciacquarla con l'acqua corrente subito dopo averla tolta dalla fonte di calore perché potrebbe danneggiare lo strato di teflon.

Padelle con rivestimento antiaderente in ceramica:

Un rivestimento antiaderente in ceramica è molto più duro e meno vulnerabile di un rivestimento in teflon. Questo significa che puoi strofinare un po' più forte quando pulisci la padella. Si dice spesso che le spugnette e le spatole di metallo non faranno male al rivestimento, ma il nostro consiglio è di prestare attenzione. Usa sempre una spugna per pulire. Poiché il materiale della padella è così duro, c'è un rischio maggiore di danneggiarla. Se stai attento puoi goderti la tua padella per anni e anni.

Padelle in lamiera d'acciaio:

Una padella in lamiera è un prodotto molto semplice, è fatto di ferro al 100%. Con il tempo la padella diventa automaticamente nera a causa dell'uso. In effetti, dovrebbe essere addirittura "bruciata". Lo strato nero, o patina, funziona come un rivestimento antiaderente che può durare tutta la vita. È importante pulire la padella con acqua, senza usare detergenti, e poi deve essere immediatamente asciugata. Può anche essere un po' ingrassata per non far arrugginire l'acciaio. Quando ci sono macchie che non possono essere rimosse facilmente, spazzolare con del sale grosso può risolvere il problema.

Anche un "dramma" in cucina non è la fine del mondo per la padella. Nel peggiore dei casi dovrai spazzolare l'intera padella e ricominciare a bruciarla. Invece, una padella con un rivestimento in teflon sarebbe da buttare.

Padelle in ghisa:

La ghisa è fatta per durare una vita. L'unica cosa che può davvero andare male con la padella, è in caso di caduta il ferro può incrinarsi o rompersi. Tratta la padella in ghisa sempre con cura: lasciala raffreddare prima di metterla sotto l'acqua fredda è lavala a mano senza detersivo. Tuttavia, la ghisa pura crea uno strato extra protettivo smaltato che non sarà danneggiato dai detersivi quando si lava la padella a mano. Dopo averla pulita, asciugala e dalle un po' d'olio per prevenire la ruggine. Se comunque dovesse comparire, un panno abrasivo può essere d'aiuto.

Padelle di rame:

Gli chef professionisti usano spesso pentolini di rame per cucinare le salse. Fai attenzione a non usare mai oggetti affilati nelle padelle di rame. Si possono pulire facilemente con acqua calda e detergente. Quando il cibo si attacca al fondo della padella, è meglio lasciarla immersa in acqua per mezza giornata.

Molte padelle in rame hanno uno strato in acciaio inox all'interno che rende la padella meno vulnerabile sia ai danni che, per esempio, alle reazioni chimiche tra il rame e certi elementi del cibo. In qualsiasi caso è importante trattare le padelle con cura. Considerando il loro prezzo le vorrai poter usare per una vita intera!

L'esterno delle padelle può essere levigato per avere un'altra volta un nuovo aspetto. Si tratta per lo più di manutenzione estetica. Delle padelle così belle se lo meritano però!

Teglie in ceramica (da forno):

La ceramica è davvero facile da pulire sia in lavastoviglie che a mano. Il rischio maggiore è quello di farla cadere e romperla. Devi solo prestarci attenzione e andrà tutto bene!