Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Tagliare, spaccare, accatastare ed essiccare la propria legna da ardere

Se hai intenzione di usare la tua stufa a legna o il tuo caminetto questo autunno e inverno, devi assicurarti che la tua scorta di legna sia rifornita di legna da ardere adatta. Si potrebbe, naturalmente, andare al negozio e acquistare tronchi di legno, ma nella maggior parte dei casi la fornitura di legna può essere trovata quando si varca la propria soglia. Potrebbe essere necessario segare, tagliare, impilare e asciugare il legno da soli, ma non è affatto difficile. Ti diremo noi come fare!

Segare il legno

Hai preso un bel paio di tronchi d'albero dal bosco. E adesso? Per prima cosa è necessario tagliare il tronco in pezzi. Assicurati di prestare attenzione alle dimensioni quando inizi a segare. Dopo tutto, devono comunque entrare nella tuastufa o camino! Naturalmente, bisogna usare gli strumenti giusti per tagliare il tronco in pezzi: una sega per alberi. Dopo aver tagliato il legno in bei pezzi è necessario spaccarlo.

Spaccare il legno

La spaccatura è un tipo di lavorazione del legno in cui si divide il legno in pezzi. È necessario spaccare il legno perché la corteccia e l'alburno non bruciano così facilmente come il legno del nucleo. Un ulteriore vantaggio è che il legno spaccato si asciuga più velocemente. Ma di ciò ne parleremo più tardi.

Se un tronco ha un diametro di almeno 10 cm è saggio spaccarlo. Quando si taglia il legno è importante usare gli strumenti giusti. Con gli strumenti sbagliati si crea un luogo non sicuro per se stessi e per l'ambiente circostante. Usa sempre un'accetta da spacco e potenzialmente potresti anche usare un cuneo. Spaccare la legna a mano con un'ascia richiede un po' di tempo per abituarsi. Per questo motivo abbiamo scritto un how-to individuale: come si spacca la legna.

PRO-TIP: Utilizzare un WoodStrapper per mantenere il legno in posizione.

Dopo aver segato, spaccato, tagliato e sminuzzato, rimarrà un bel mucchio di legna. E adesso? È necessario lasciare asciugare il legno.

Impilare ed essiccare il legno

Bisogna sempre lasciare asciugare bene la legna da ardere. La legna bagnata non brucia bene, fuma e produce particolato che potrebbe provocare l'intasamento della canna fumaria. Inoltre, è nocivo per l'ambiente.

Non bisogna prendere il termine 'legno secco' troppo alla lettera. Dopotutto, non riuscirai a trovare da nessuna parte del legno secco. Il legno secco contiene tra il 12 e il 20% di umidità. Quando è secco, il legno contiene molta corteccia sciolta e crepe.

Il tempo di essiccazione del legno varia a seconda della specie, ma in media si dovrebbe lasciare asciugare il legno per almeno due anni. Quindi, dopo aver spaccato il legno, è necessario accatastarlo in un luogo asciutto e ventilato, ma protetto dalla pioggia. Fuori, sotto un capannone, per esempio.

1 o 2 giorni prima di iniziare a usare il legno si consiglia di portarlo all'interno per assicurarsi che diventi asciutto. Un luogo di deposito vicino alla stufa o al camino sarebbe perfetto. In seguito, tutto quello che devi fare è accenderlo e goderti un caldo fuoco scoppiettante.

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia