Coltello per disossare vs Coltello sfilettatore: qual è la differenza?

Un coltello per disossare assomiglia molto a un coltello sfilettatore e viceversa. I nomi sono spesso usati in modo intercambiabile. Sono, però, coltelli diversi. Differiscono in termini di forma della lama e flessibilità. E quindi anche nell'uso. Ti diremo quali sono le differenze.

Coltello per disossare: per rimuovere le ossa

Usi un coltello per disossare per lavorare la carne dalle carcasse alla carne pronta da cuocere. Per rimuovere la carne dalle ossa, la pelle dalla carne e per rimuovere i tendini e il grasso. La lama è rigida e l'angolo di affilatura piccolo. Come tale la lama è affilata come un rasoio. Spesso basta usare solo la punta per tagliare qualcosa. C'è una ragione per cui tutti i macellai professionisti indossano guanti protettivi per evitare lesioni.


Coltello sfilettatore: per affettare sottilmente carne o pesce crudi o cotti

I coltelli per sfilettare sono molto simili ai coltelli per disossare. Un coltello per sfilettare, tuttavia, è migliorato con una lama più sottile e flessibile. Grazie alla flessibilità della lama, può piegarsi molto per assicurarsi di poter tagliare facilmente vicino alla pelle o alle ossa. Il coltello per sfilettare può quindi essere usato anche per tagliare il pesce. Grazie alla forma extra-sottile è possibile controllare facilmente il coltello. Come tale non toglierai mai troppa carne! È il coltello perfetto quando si sfilettano tipi di carne morbida e/o pesce piatto.


Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia