Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina oggi, verrà spedito domani
Spedizione gratuita da 75 €
Resi gratuiti entro 30 giorni
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Fällkniven F1x Elmax | Recensione di Padraig Croke

Quando la serie X di Fällkniven è stata lanciata per la prima volta nel 2019, ho avuto il piacere di recensire il modello S1Xb - la misura superiore al modello F1X che stiamo guardando oggi - completo di un impressionante rivestimento in carburo di tungsteno. Ancora oggi posso confermare la mia conclusione di allora: si tratta di uno dei migliori coltelli da outdoor mai realizzati. Almeno tra quelli che ho avuto. Ero quindi estremamente curioso di provare il loro modello più piccolo, l'F1X, ma non aveva senso recensirlo già nel 19, considerando che l'unica vera differenza era la sua dimensione Tuttavia, dato che Fällkniven ha aggiornato la scelta dell'acciaio da CoS a Elmax, non ho potuto resistere.

Indice

Un po' di storia

L'F1X è il fratello minore di una gamma di coltelli di Fällkniven che sono disponibili in 3 diverse misure, chiamate F1, S1 e A1. L'originale modello F1 di Fällkniven è dal 1995 il coltello da sopravvivenza ufficiale dei piloti dell'aeronautica militare svedese, da cui deriva il nome di "coltello dei piloti". La maggior parte delle unità di aviazione militare fornisce ai propri piloti una sorta di coltello di sopravvivenza nel caso in cui l'aereo venga abbattuto dietro le linee nemiche e l'equipaggio abbia bisogno di strumenti per facilitare la sopravvivenza, la fuga e il salvataggio. Nonostante sia in servizio da quasi 30 anni, l'F1 è passata attraverso una serie di modifiche e miglioramenti apportati alla geometria dei bordi, alla scelta degli acciai, alla forma e ai materiali del manico e ai modelli di fodero. Sembra che stiano ancora apportando miglioramenti a questa piccola centrale elettrica senza pretese.

Le prime impressioni

Mi è piaciuta molto la sensazione dell'S1X quando l'ho ricevuto per la prima volta. Il peso e l'acciaio, le guancette tattili e aderenti e il manico sottile, perfetto per usare il coltello con le mani guantate, come è stato progettato. Il F1X è lo stesso... ma diverso. La lama più corta gli conferisce un bell'equilibrio quando si tiene in mano, forse anche più di quello che ho provato con l'S. La lama più corta mi permette di avere molto più controllo e finezza, rendendo l'F1X un po' più adatto agli usi di bushcraft e ai lavori agili. Inoltre, la costruzione a spigolo vivo sul dorso della lama consente di lavorare con estrema precisione. Mi permette di vedere esattamente dove va la punta del mio coltello, e un minore attrito riduce la resistenza del coltello e impedisce che si incastri in oggetti come le lattine (ne parleremo più avanti).

Come mi aspetto da Fällkniven, la sua geometria convessa è davvero piacevole. Mi trovo sempre bene con i bordi Fällkniven e l'F1X non è da meno. Parlerò più avanti della scelta dell'acciaio, ma in breve, la nuova scelta Elmax è una piacevole sorpresa. Avevo un altro coltello in acciaio Elmax qualche anno fa, e mi è dispiaciuto venderlo. È stato quindi un piacere mettere le mani su un altro esemplare di questo ottimo acciaio.

Il fodero in Zytel, come per tutti i modelli X, è super solido e probabilmente è una delle cose che preferisco di questi coltelli. Lo Zytel, un materiale polimerico rinforzato con vetro, è resistente a quasi tutte le sostanze chimiche, agli urti, al calore e a praticamente tutto ciò che può trovare nei boschi. La forma sottile e discreta fa sì che a volte ci si dimentichi di portare il coltello sul fianco, e in più di un'occasione ho avuto un momento di "occhiali in testa": cercavo il mio coltello in campeggio, ma in realtà era sulla mia cintura! Anche il meccanismo di chiusura è un elemento molto bello di questi foderi. È una serratura sicura, ma che si sblocca senza sforzo quando è necessario. Va notato che la seconda serratura non è nemmeno del tutto necessaria, in quanto il coltello è comunque ben saldo, ma è sicuramente una bella aggiunta e posso immaginare che sarebbe una comodità, soprattutto se portassi il mio coltello su un'imbracatura da petto o su uno zaino, ad esempio.

Affermazioni di indistruttibilità e limitazioni d'uso

La serie X è stata anche la prima serie di coltelli di Fällkniven ad avere una costruzione full tang, cosa di cui l'azienda non si era mai preoccupata fino a quel momento. Sto facendo delle ipotesi, ma immagino che dipenda dall'uso maggiore di coltelli Fällkniven da parte di chi pratica il bushcraft. Prima di ciò, la loro clientela era probabilmente costituita da cacciatori, pescatori e forze armate svedesi, nessuno dei quali era probabilmente troppo interessato ad avere un coltello full tang.

Ma Fällkniven non ha visto questa richiesta solo come un esercizio di riempimento di una casella, a quanto pare, ingrandendo i modelli esistenti per ospitare un full tang. No, si sono impegnati a fondo, prendendo sul serio la costruzione di questa nuova lama e conducendo test di laboratorio indipendenti per individuare i punti di rottura e le debolezze dell'acciaio. Sembrava che volessero poter affermare con assoluta certezza di aver progettato le lame più dure mai realizzate, in grado di affrontare qualsiasi situazione. Va anche detto che nei test di rottura, i coltelli si rompono! L'azienda può così tornare al tavolo da disegno e vedere se è possibile costruire un coltello più forte.

YouTube può essere un posto strano a volte, e ho trovato video di persone in tenuta mimetica e con maschere antigas che sono riuscite a rompere il loro modello A1. Alcuni di questi video durano 20 minuti e comprendono attività come: infilzare continuamente la lama nel tetto di una vecchia auto, ridurre in polvere un corno di cervo e martellare il coltello su un pezzo di arenaria prima che si spezzi. Da quello che ho capito, il difetto principale è la separazione degli strati nel laminato d'acciaio. Vale la pena notare che Fällkniven conosce le potenziali carenze dell'acciaio laminato: la sua versione Pro è infatti realizzata in Elmax, che sostiene essere più resistente del 20% rispetto al laminato.

Quando un'azienda produttrice di coltelli dichiara: "Il tuoi coltello X ha l'acciaio inossidabile più forte, affilato e sicuro della produzione. Se la tua vita è in pericolo, puoi sempre fare affidamento sul tuo coltello X. È stato progettato per resistere a tutte le sollecitazioni applicate dalla mano umana, rendendolo praticamente indistruttibile", quindi dovrebbe essere messo alla prova. Tuttavia, la premessa è che "si presuppone, tuttavia, che si presti attenzione al coltello e che lo si utilizzi come previsto, ovvero come strumento di precisione affilato".

Secondo me, non è né uno né l'altro. O è indistruttibile, o è perfettamente in grado di affrontare i normali usi previsti per un coltello. Entrambe le opzioni sono positive, ma si tratta di un dibattito antico, soprattutto quando si tratta di coltelli che pretendono di essere coltelli da sopravvivenza. Ma credo tu debba decidere da solo, come utente di strumenti da taglio di buona qualità, se la capacità di un coltello di essere semplicemente eccezionale è sufficiente per te, o se deve essere anche completamente indistruttibile. Soprattutto se nell'ultima situazione di sopravvivenza ti sei trovato a dover spaccare pietre con il tuo coltello ripetutamente... hmm. Forse ci stavi costruendo una casa?

Presentazione dell'Elmax

A mio parere, l'Elmax è una scelta fantastica per qualsiasi coltello da sopravvivenza. Come ho già detto, qualche anno fa ho posseduto un piccolo trapper in Elmax e ne ho apprezzato molto le proprietà. Paragonabile all'S30V, l'Elmax ti darà quasi il meglio di entrambi i mondi con le scelte dell'inossidabile e del carbonio. Si tratta di un acciaio inossidabile ottenuto con la metallurgia delle polveri, creato da Bohler-Uddenholm in Svezia. È estremamente resistente alla corrosione grazie all'alta percentuale di cromo e ha un'eccellente capacità di tenuta dei bordi. Tuttavia, grazie all'elevato contenuto di carbonio, ottiene tutti i vantaggi degli acciai al carbonio, come la capacità di scoccare una scintilla con un pezzo di selce e la sua robustezza. L'Elmax è anche abbastanza facile da mantenere e con un pezzo di carta vetrata bagnata e asciutta, con un vecchio tappetino per mouse sotto, sono riuscito ad affilare perfettamente questa lama. Questo acciaio, tuttavia, non è economico e spiega sicuramente il prezzo di questo F1X. Ma se sei alla ricerca di un acciaio affidabile, allora Elmax sarà una scelta eccellente, per quegli utenti esigenti che vogliono tenere in mano le migliori caratteristiche.

Brass Tacks in situazioni di sopravvivenza

Un coltello da sopravvivenza non deve essere un enorme pezzo di acciaio per essere utile. Se così fosse, l'F1 non sarebbe durato a lungo nelle mani dell'esercito svedese, vero? E siamo onesti... statisticamente parlando, la maggior parte di noi non si troverà mai in una vera situazione di sopravvivenza. Se in qualche modo ti ci dovessi ritrovare, scommetto che il tuo Fällkniven sarebbe all'altezza di qualsiasi richiesta. Pensiamo innanzitutto a ciò di cui una persona media potrebbe doversi preoccupare, nel caso in cui si trovasse in una situazione del genere. Come civile, le situazioni di sopravvivenza si verificano spesso quando qualcuno si trova fuori dalla propria portata in natura e necessita di aiuto o soccorso immediato. Forse sono caduti e si sono rotti una gamba, o forse si sono persi o sono tornati indietro. Forse il tempo è cambiato e stanno perdendo calore corporeo in condizioni rigide, oppure sono disidratati e hanno bisogno di un riparo dal sole. Oltre a dover affrontare immediatamente qualsiasi situazione di respirazione, rottura o emorragia, le priorità saranno diverse in ogni situazione. Il loro ordine è casuale.

  • Prenditi cura prima di tutto di eventuali ferite che potrebbero metterti in pericolo di vita, come una forte perdita di sangue, l'impossibilità di respirare o la frattura di un arto. Dopo di ché, ciò che segue sarà importante per la sopravvivenza.

  • Segnala i soccorsi o chiedi aiuto per uscire dalla situazione il più rapidamente possibile. Tutte le regole sul non lasciare tracce spariscono quando sono davvero in gioco delle vite. Fai tutto ciò che ti viene in mente per uscire da lì

  • Mantieni la temperatura corporea interna per prevenire i colpi di calore o l'ipotermia

  • Rimani idratato e mangia

  • Rimani al riparo e all'asciutto

Il motivo per cui li analizzo in dettaglio è per porre le vere domande. Credo che dovremmo rivedere la nostra idea di situazioni di "sopravvivenza". La maggior parte di noi non è un militare né si trova in uno scenario post-apocalittico. Molto probabilmente saranno situazioni stupidamente semplici ed evitabili quelle in cui ci troveremo, in cui il pensiero intelligente e il nostro cervello saranno la nostra più grande risorsa. In ognuno di questi compiti, per la durata necessaria, come può aiutarci il nostro coltello? Qualsiasi coltello affilato e affidabile è uno strumento estremamente prezioso in questa situazione e molto probabilmente non richiederà aspettative estreme sul coltello stesso se si ha un po' di allenamento. Vediamo quindi alcuni compiti tipici dell'F1 e capiremo subito che un coltello da sopravvivenza non significa necessariamente un coltello grande.

Compiti di sopravvivenza con il F1X

La creazione di un fuoco è uno degli obiettivi principali per affrontare molti dei problemi sopra citati. La purificazione dell'acqua potabile, il mantenimento del calore e dell'asciutto, la luce e la segnalazione di aiuto possono essere aiutati da un fuoco affidabile. Ma per accendere il fuoco abbiamo bisogno di alcune cose...

La lavorazione del legno è probabilmente uno dei compiti principali che il tuo coltello svolgerà per te. In genere prendiamo i tronchi più grandi e li spezzettiamo in piccoli componenti, soprattutto se ha piovuto e i materiali da ardere sono bagnati. Spesso il legno all'interno è secco e, se si utilizzano legni resinosi come il pino, una volta acceso il legno brucerà velocemente e a caldo, consentendoci di asciugare qualsiasi altro legno a nostra disposizione. La lama F1x è di grande lunghezza per la battitura del legno, consentendo di lavorare un pezzo significativo con una parte sufficiente della lama esposta per colpire.

Inoltre, il bel bordo convesso è perfetto per il compito, spaccando il legno con pochissimo sforzo, indipendentemente da ciò che ci metto sotto. Il bordo convesso funziona meglio anche quando si tratta di lavorare con le venature trasversali, agendo come una lama d'ascia che si occupa degli strati all'interno del legno. Un bordo convesso è duro, molto più duro di un bordo scandi. Ma richiede anche un po' di pratica. Se un bordo scandi è come una tastiera di chitarra, un bordo convesso è come un violino. Senza marcature chiare, l'uso di un convesso si basa più che altro sulla sensibilità, sulla ricerca del bordo e del rotolo perfetto. Quando ti abitui ad usarlo è fantastico. Per qualsiasi cosa, dalla realizzazione di trucioli sottili all'abbattimento di un tronco a metà, un bordo convesso ben progettato è sicuramente un'ottima soluzione.

Capacità di lavorazione del legno: 9/10

Come sappiamo, un buon dorso affilato su una lama ci consentirà di fare un acciarino. Inoltre, se è fatto di acciaio ad alto tenore di carbonio, può anche creare una scintilla colpendo un pezzo di selce o di pirite di ferro sul retro, proprio come un kit di acciarino. Tuttavia, anche se l'Elmax è considerato un acciaio inossidabile per l'elevato contenuto di cromo, in realtà contiene un'elevata quantità di carbonio. 1,7%, che è molto più della maggior parte degli acciai inossidabili di fascia bassa e si sta avvicinando al territorio dell'acciaio al carbonio. Per questo motivo, ho avuto un certo successo nel far scoccare una scintilla con un pezzo di pietra focaia, anche se non così tanto come con un acciaio a più alto tenore di carbonio. Ma sicuramente è possibile. Il dorso dell'F1X non è certo il più affilato in circolazione, ma in caso di necessità è in grado di svolgere il suo compito. Ho avuto qualche problema ad ottenere una scintilla affidabile con un acciarino, ma alla fine ho ottenuto una fiamma raschiando della corteccia di betulla e creando un mucchio di polvere abbastanza fine. A parte il dorso, però, ho trovato che anche il pomo esposto era abbastanza praticabile, anche se un po' ingombrante. Ma funzionerà.

Abilità nel creare scintille: 5/10

Un altro modo in cui possiamo usare il nostro coltello per fare il fuoco è costruirci un kit per il fuoco a frizione, come un trapano ad arco. Questo richiede molta più comprensione e conoscenza, e se si fa affidamento su un set di trapani ad arco in una situazione di sopravvivenza, allora le cose si stanno mettendo proprio male (...pensa a Cast Away). Non ho costruito un set di trapani ad arco per questa recensione, ma ho seguito molte delle fasi di costruzione di un kit. In particolare, batoning (lungo la venatura e trasversalmente) e la creazione di tacche con il F1X. Il tagliente di cui abbiamo parlato sopra si presta molto bene a creare bordi meravigliosamente nitidi con questa lama, consentendo di affrontare dettagli intricati. La lama più piccola consente inoltre un maggiore controllo rispetto a una lama più lunga, che richiede un maggiore allungamento della mano per portare il pollice dietro il tagliente.

Lavori più complessi 8/10

Qualunque sia il modo in cui sceglierai di accendere il fuoco, l'ultima cosa che ho messo a punto con l'F1X è stata quella di aiutarmi a ottenere e purificare l'acqua potabile. Per questo avevo bisogno di un contenitore e così ho immaginato quello che si potrebbe trovare in una situazione di sopravvivenza. L'ideale sarebbe un vecchio barattolo di latta. O ancora meglio: una lattina chiusa! Si spera che qualsiasi cosa ci sia all'interno sia ancora fresca e che i succhi di frutta siano ancora presenti. Aprire una lattina con il coltello dovrebbe essere un compito facile, e con il Fällkniven lo è stato. Anche in questo caso il coltello mi è stato d'aiuto, evitando che si conficcasse troppo in profondità nella parte superiore del barattolo. Si è aperta facilmente dopo alcune pugnalate e giravolte e sono riuscito a mangiare le pesche all'interno. La lattina è ora il mio contenitore per trasportare l'acqua e purificarla sul fuoco. In caso di dubbio sulla presenza di una fonte d'acqua, una bollitura sul fuoco ucciderà qualsiasi cosa presente.

Tuttavia, se vogliamo far bollire l'acqua nel fuoco senza bruciarci le mani, la nostra pentola avrà bisogno di un manico. Così ho trovato un abete rosso nel bosco e ho scavato per tirare fuori una radice robusta, perfetta per essere usata come corda naturale e probabilmente usata come tale fin dai primi tempi dell'uomo. Raschiare la corteccia esterna con il mio Fällkniven è stato davvero facile e due rapidi fori nel barattolo di latta praticati dal coltello mi hanno permesso di alimentarlo, creando un manico per poter immergere il barattolo nell'acqua e per toglierlo dal fuoco quando è caldo.

In uno scenario di sopravvivenza, il tuo coltello dovrà occuparsi anche di compiti banali come affettare il cibo, tagliare corde come radici, paracord, lacci di stivali e, in scenari di pronto soccorso, sarà probabilmente utilizzato per tagliare bende o magliette di cotone.

Compiti di sopravvivenza fai da te: 8/10

Il mio Fällkniven F1X mi ha salvato la vita?

Chiunque può avere il miglior equipaggiamento disponibile e finire comunque morto sul fianco di una montagna. Nessuno strumento riuscirà mai a salvarti la vita. Solo tu puoi farlo, con i giusti preparativi, l'addestramento e l'equipaggiamento, puoi evitare di prendere decisioni insensate e di metterti nei guai. Ma se dovessi trovarti nei guai, si spera che tu abbia pensato al corso d'azione e alla procedura appropriata. Un buon coltello ti aiuterà sicuramente, a patto che tu abbia la formazione e le conoscenze giuste e sappia usare quello strumento in modo efficace ed efficiente. Nelle rarissime occasioni in cui, per qualsiasi motivo, si debba colpire con il coltello le rocce o tagliare il tetto di un'auto, l'F1X sarebbe all'altezza del compito? Forse, ma non ci ho provato.

Quello che ho fatto, al meglio delle mie capacità, è stato applicare le mie abilità di sopravvivenza utilizzando questo coltello molto efficiente e compatto, e onestamente si è comportato in modo ammirevole. Capisco perché questo coltello è in dotazione ai piloti da combattimento. E onestamente, se è abbastanza buono per loro, allora lo è anche per me!

Padraig Croke

Padraig Croke ha condotto il podcast sull'outdoor Trial by Fire, dal 2018 al 2023. Grafico e fotografo di giorno, è un appassionato di outdoor e bushcraft, e quando non scrive per noi di solito è sul campo a girare filmati o a scattare fotografie.

Puoi trovare i suoi lavori su www.padraig.me o seguirlo su instagram @padraigcroke

Grazie, Padraig, per questa fantastica recensione!