Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

KA-BAR Becker BK2 Recensione dell'esperto | Un approccio diverso

Un approccio diverso

Sono sempre stato un sostenitore dell' avere gli strumenti giusti per il lavoro. Se c'è bisogno di spaccare la legna, uso un'accetta. Se voglio intagliare un cucchiaio, uso un coltello da intaglio. Per questo motivo, il coltello al mio fianco tende ad essere non più lungo di 10 cm, con una larghezza relativamente sottile, e finora non ho avuto bisogno di niente di più grande.

Tuttavia, molti dei miei compagni di attività outdoor preferiscono portare una sola opzione, e sapere e fidarsi che il coltello sulla loro cintura sarà lì per qualsiasi cosa che potrebbe accadere. Che sia preparare il pasto serale o arare i tronchi di pino nodoso.

Sono sempre stato curioso di sapere come questo sarebbe stato in pratica, così ho deciso di mollare il rotolo di strumento, e provare con la mia mano a utilizzare un solo strumento per tutte le mie faccende all'aperto per un po', e non c'è nessun coltello che potrei pensare più adatto a questo esperimento, che il KA BAR Becker BK2 .

Un coltello da ''sopravvivenza'' in un mondo bushcraft

Tutti conoscono questo coltello. Infatti, è uno dei coltelli più venduti sul sito di Knivesandtools e davvero non ha bisogno di presentazioni. Ci sono decine di recensioni e forum su di esso.

Ho visto che questo povero coltello è stato sottoposto a più usi impropri e scenari abusivi di qualsiasi altro coltello là fuori. È stato usato per forzare porte, per martellare in un albero, per affettare vecchie stufe a gas, per battere chiodi di ferro arrugginiti e persino blocchi di cemento. Sono sicuro che è stato testato più volte, e il consenso è sempre lo stesso... questo esemplare è davvero resistente.

Quindi, detto questo, ho voluto testare questo coltello in base alla mia esperienza e a ciò che cerco in un coltello. È tutto bello e buono vedere questa capacità incredibile dei coltelli di distruggere le cose, ma venendo da un background di bushcraft, piuttosto che un background di sopravvivenza hardcore, non ho mai davvero bisogno del mio coltello per aprire la porta di un Humvee. Volevo vedere se un coltello come questo potrebbe essere un'opzione per i tipi di scenari in cui mi trovo tipicamente quando sono nei boschi. Compiti che a volte richiedono un grado di precisione superiore a quello che avevo visto fare al BK2.

Materiali

Il prezzo, i materiali e la forma di questo coltello, almeno per me, si prestano a una sorta di sensazione di "strumento di lavoro" del BK2. Si ha la sensazione di poterlo tagliare e cambiare secondo le proprie esigenze, e non sembra prezioso, il che è un bene, perché ho finito per dover fare alcune delle mie modifiche per soddisfare le mie esigenze, ma possiamo arrivare a questo più tardi.

L'acciaio è Cro-Van 1095 verniciato a polvere con un bordo di fabbrica di 20 gradi. Cro-Van, è un acciaio usato anche da Bark River Knives, si dice che abbia un vantaggio rispetto al normale 1095, migliorando la ritenzione del bordo e la tenacità con l'introduzione di cromo e vanadio.

Le semplici guancette non sono niente di fuori dal normale, tranne per il fatto che sono estremamente comode! Costruite in plastica stampata Ultramid®, fanno semplicemente il loro lavoro, e lo fanno bene. Un'osservazione interessante che ho notato mentre mi presentavo ai coltelli Becker, era che le guancette sono esattamente la stessa forma e design sulla maggior parte della loro gamma. Non c'è da meravigliarsi che il motto di Ethan Beckers sia "Becker knives work for a living", e ascoltandolo parlare del suo ethos, ha detto; "fondamentalmente, quello che ho sempre voluto che i miei coltelli fossero noti per... essere estremamente utili... e questo include essere comodi da usare".

Tritare, lavorare e creare

Non c'è dubbio, il BK2 è certamente un pezzo unico. Con uno spessore di 6,3 mm e un peso totale di 453 grammi, è di gran lunga il coltello più grosso che ho usato personalmente per più di 2 minuti prima di riconsegnarlo al suo rispettivo proprietario con orrore. Detto questo, in breve tempo, il bilanciamento e l'ergonomia hanno iniziato a farsi sentire con il BK2, e ho scoperto che mi stava piacendo molto come si stava comportando.

Uno strumento di taglio

Considerando che questa dovrebbe essere un'opzione con un solo strumento, e dato che non ho una sega o un'ascia in questo scenario, potrei trasformare un tronco in legna da ardere utilizzabile. In situazioni in cui il suolo della foresta è bagnato dalla pioggia (come è successo in questo giorno) si hanno due opzioni quando si tratta di materiale per il fuoco. O si trova del legno morto in piedi che si trova fuori al suolo della foresta, o si spaccano e si lavorano i tronchi nelle loro parti più piccole per accedere al legno secco all'interno. Trovando un faggio abbattuto di recente, ho iniziato a tagliare.

Nota: la legna verde non è una buona opzione per la legna da ardere, e brucerà fumosa e darà relativamente poco calore, perché tutta l'energia prodotta dal fuoco sarà assorbita per asciugare l'umidità del legno, piuttosto che bruciare il combustibile. Ma per gli scopi di questa dimostrazione ho usato questo tronco di faggio verde

In questo compito, il BK2 si è comportato brillantemente. La distribuzione del peso nella lama è tale che il suo utilizzo come chopper permette di guidare una quantità significativa di peso verso il taglio. La forma del dorso delle guancette permette alla posizione della mano di sedersi comodamente, e sembra davvero un movimento molto naturale. Se sono onesto, tagliare con un coltello così esteso è sicuramente qualcosa di nuovo per me, ma dopo un po' di tempo di utilizzo di questo coltello, mi sono trovato a scegliere naturalmente questa opzione come mezzo per rimuovere il legno quando si fanno altri compiti. La realtà è che un coltello non supererà mai le prestazioni di uno strumento specificamente progettato per questo lavoro, un'ascia. Ma se questo era tutto quello che avevo, è assolutamente possibile, e comodo eseguire questo compito per un periodo abbastanza lungo, e la mia mano non si è mai stancata o indolenzita. Tuttavia... Se dovessi migliorare la capacità di esecuzione dei coltelli in questo caso, aumenterei eventualmente l'angolo del tagliente dai 20 gradi di fabbrica a circa 25 gradi. E così questo è stato aggiunto alla mia lista di modifiche.

Uno strumento di elaborazione

Avendo lavorato un pezzo di questo tronco, l'ho poi spaccato ulteriormente per renderlo utilizzabile per un fuoco. Questo ha incluso il batoning, fare leva e spennellare il legno. Il BK2 non ha alcun problema con questi compiti. Non ci andavo piano con la lama, avendo fatto un bastone di fortuna, la colpivo in tutti i modi attraverso i nodi e facendo leva sul tronco. Va notato che sotto la garanzia KA BAR Becker, il batoning è considerato un uso improprio dell'utensile, quindi se hai rotto la tua lama facendo questo, allora si possono avere problemi a ottenere la garanzia sulla lama. Ma penso che si dovrebbe fare qualcosa di piuttosto scandaloso per rompere questo pezzo di acciaio.

In seguito ho provato a spennellare per ottenere del materiale molto fine che catturasse la fiamma. Con questo, il BK2 è stata ugualmente eccezionale, il bordo di 20 gradi che entra in gioco con questi movimenti di taglio significa che non ho avuto problemi ad ottenere riccioli sottili, anche dopo l'abuso che aveva appena subito con il batoning.

Uno strumento di artigianato

Probabilmente, il BK2 ha fatto fatica qui. La realizzazione di un semplice picchetto da tenda richiede un certo numero di tecniche. Sminuzzamento, tagli a spinta e alcuni compiti di intaglio più dettagliati. Con la faccia e la pancia di questa lama semplicemente così grande, 43mm nel suo punto più largo, non è semplicemente fatta per la lavorazione del legno. Detto questo! Farà il lavoro per te, e la punta a goccia è abbastanza comoda per i tagli a spinta e i dettagli più fini. Per i lavori di base del campeggio il BK2 non ti deluderà. Tuttavia, sento che una semplice lama in stile bushcraft con bisellatura scandi è sempre più appropriata per questo tipo di compiti.

Una nota sul fodero

Una delle cose che ho voluto provare quando ho preso questo coltello, era come un fodero Armatus Carry si sarebbe comportato rispetto al fodero standard, e se il denaro vale il miglioramento. In primo luogo, dirò che il fodero di serie va assolutamente bene e servirà certamente al suo scopo. Tuttavia, con scelte di design, estetica e finitura di produzione di qualità superiore, sento che il fodero Armatus è l'opzione superiore qui, e migliora notevolmente la funzionalità e il piacere di usare il BK2.

Questo non è affatto sorprendente, considerando che Armatus Carry si dedica esclusivamente alla creazione di foderi sorprendenti, e penso che KA BAR può essere perdonato qui per aver perso questo round.

La principale differenza tra i due è il fatto che il fodero Armatus BK2 è fatto di un singolo pezzo di kydex piegato, piuttosto che un sistema di due pezzi da avvitare come quello di serie. Questo significa che il coltello è super aderente e non si muove, e tirando/spingendo il coltello libero non si vedono due pezzi staccarsi leggermente, come si ottiene con il fodero stock. La leva del pollice sull'Armatus è anche più soddisfacente, le considerazioni estetiche sono un bonus.

I loop morbidi mil-spec pull the dot sono duri come chiodi! Li ho trovati un po' rigidi all'inizio, e mi ci è voluto un po' di tempo per abituarmi alla meccanica del sistema, ma una volta fatto, funzionavano meravigliosamente per me. Non c'è modo che questo coltello esca dalla tua cintura, a meno che tu non lo voglia.

Tuttavia, ho avuto due piccoli problemi con il fodero, nonostante tutti i suoi lati positivi. In primo luogo, i passanti morbidi sono troppo corti per avvolgere saldamente il fodero per consentire al coltello di essere portato in un orientamento Scout, come si vedrebbe con la maggior parte dei loro foderi, quindi davvero l'unica opzione di trasporto qui è con un dangler. Considerando che il fodero BK2 è uno dei più grandi che fanno, questo è comprensibile, ma spero che in futuro ci sarà un'opzione per anelli morbidi più lunghi. Il secondo problema è semplicemente che il logo in vinile si è staccato dal fodero dopo che ero stato fuori sotto la pioggia. Questa è una cosa puramente estetica, e non ha alcun effetto sulla performance del fodero, ma vale la pena notarla qui.

Detto questo, è un fodero assolutamente incredibile e li userò in futuro per il resto dei miei coltelli. Se stai scegliendo il BK2, consiglierei fortemente di aggiungere questo fodero alla tua lista. Ma torniamo al coltello!

È adatto allo scopo?

Dopo aver usato il BK2 per un po', ho preso nota di alcune cose che volevo modificare per renderlo uno strumento veramente utile per le mie esigenze all'aperto.

Un dorso utilizzabile per la produzione di scintille

Ci sono opinioni diverse là fuori riguardo alle lame verniciate a polvere. Alcune persone godono della certezza che la loro lama non arrugginirà, finché c'è il rivestimento. Personalmente, li ho trovati più problematici di quanto valgano. Comprensibilmente, in certe situazioni questo è inevitabile, ma la manutenzione di base di una lama in carbonio è di solito sufficiente per evitare che venga distrutta dagli elementi. L'azzurramento a freddo o a caldo è un'opzione più versatile, e qualsiasi punto di ossidazione superficiale qui o là può essere rapidamente levigato via. Con il tempo la lama in carbonio formerà la propria patina, il che aiuta a combattere la corrosione.

Il rivestimento in polvere annulla anche completamente la capacità di una lama di prendere una scintilla, sia con una bacchetta di ferrocerium che con una scheggia di pietra focaia o di ferro. Quando ho ricevuto questo coltello ho rimosso una parte del rivestimento per vedere se avrebbe catturato una scintilla, ma il dorso è leggermente arrotondato quindi era ancora inutile per questo. Ho deciso allora di togliere completamente il rivestimento dalla lama, e di limare il dorso in modo che fosse ad un angolo di 90 gradi. In seguito ho applicato una azzurratura a freddo alla lama per mantenere uno strato protettivo contro la corrosione, permettendole di essere usata in combinazione con una barra di ferro.

Riprofilatura dello smusso secondario

Va notato qui che la scelta di modificare l'angolo di taglio di questa lama è stata una decisione puramente preferenziale. Il BK2 è un ottimo strumento di taglio direttamente dalla scatola, ma con un bordo di fabbrica di 20 gradi, si potrebbe dire che è più adatto alle lame usate per affettare e lavorare la selvaggina. Un angolo di 25 gradi si presta a una scelta più robusta ed efficace per le mie esigenze, che sarebbero principalmente la lavorazione del legno e la rimozione di materiale.

Riesaminazione dei compiti

Dopo aver fatto queste modifiche ho deciso di vedere se poteva produrre un set arco di fuoco per me, che ho elaborato da un grosso pezzo di salice.

Questo compito comportava quasi tutto come l'ultima volta: tagliare un piccolo pezzo da un grande tronco, spaccarlo, e poi creare alcuni oggetti più piccoli. A questo punto stavo diventando abbastanza a mio agio nel sapere ciò che il BK2 poteva fare, e non mi ha sorpreso che non avesse problemi a fare il lavoro. Da un tronco a un'ambra, usando un solo strumento. Questa è stata la prima volta per me, e ha consolidato la mia fiducia in questo strumento, sapendo che potevo contare su di esso.

Conclusione

Non c'è qualcosa come il coltello perfetto. I bisogni e gli usi di ognuno per la propria lama variano, e ci vuole tempo ed esperienza per trovare qualcosa che soddisfi le proprie esigenze. Sono entrato in questo esperimento convinto di sapere che un setup che avrei usato tipicamente nei boschi aveva strumenti per tagliare, segare, intagliare e lavorare, e certo, non ci si dovrebbe mai aspettare che il BK2 superi lo strumento per il lavoro in nessuno di questi compiti.

Detto questo, avendo il coltello, e solo il coltello con me, sono stato costretto a pensare diversamente. In un certo senso, mi ha dato più fiducia che se avessi avuto una serie di strumenti, impiegando un certo tipo di mentalità adattiva che ha portato il mio rapporto con questo strumento un po' più vicino che se fosse stato solo uno di una serie di strumenti a portata di mano.

Usandolo esclusivamente, ho scoperto, sempre di più, che potevo indovinare e sentire come avrebbe gestito certi compiti o angoli. Anche se torno al mio rotolo di attrezzi, dopo il BK2, mi aspetterò certamente di più dal mio coltello da cintura, qualunque esso sia. È semplicemente una scelta eccellente, e se fossi buttato fuori da un aereo con uno strumento legato al fianco, potrei essere in una situazione peggiore senza un KA-BAR BK2 al mio fianco.

Padraig Croke

Pedraig Croke è un esperto del bushcraft e un appassionato di outdoor, di intaglio del legno e un escursionista. È il co-conduttore di The Trial by Fire Podcast, un podcast bisettimanale dedicato a tutto ciò che è bushcraft e outdoor. È anche un amministratore della comunità online Living to Learn e designer principale della rivista The Bushcraft Journal.

Nel Podcast Trial by Fire, Padraig Croke e Joe Price discutono di tutto ciò che è buscraft e outdoor. Puoi trovare tutti gli episodi su TrialByFire, e tutti sono disponibili cercando 'The Trial by Fire Podcast' su iTunes, Spotify e Stitcher. E segui @thetrialbyfirepodcast su Instagram.

Grazie Padraig per questa fantastica recensione!

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia