Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Come si smonta un coltello da tasca nel modo giusto?

Smontare e rimontare un coltello da tasca è una forma d'arte a sé stante. Può essere il momento di sostituire una parte quando vuoi migliorare il tuo coltello, o per una pulizia adeguata. Tuttavia, abbiamo assistito spesso a degli errori durante questo processo. Con viti danneggiate o altri problemi come risultato. Ecco perché vogliamo darti alcuni consigli su come smontare correttamente un coltello.

Avviso

Prima di iniziare: smontare un coltello da tasca è sempre a tuo rischio e pericolo. Knivesandtools e/o il fabbricante del coltello da tasca o delle parti utilizzate non sono responsabili per qualsiasi danno fatto alle parti, lesioni o danni conseguenti.

Inoltre, per molte marche la garanzia scade nel momento in cui si comincia ad armeggiare sul coltello da soli. Quindi, prima di iniziare ti consigliamo di controllare le condizioni di garanzia sul sito web del produttore o sul manuale che viene fornito con il coltello.

Fase 1: Prenditi il tuo tempo

Stringere rapidamente una vite? Finire in fretta quel lavoro di pulizia prima di cena? Per favore, non farlo! Bisogna prendersi il proprio tempo, altrimenti tanto vale fermarsi subito. La fretta genera spreco, e lo stesso vale in questa situazione. Prenditi il tuo tempo, siediti alla tua stazione di lavoro o al tavolo della cucina. Non preoccuparti. Prenditela con calma e fai attenzione.

Fase 2: I buoni strumenti fanno la metà del lavoro

Non è solo un detto, ma è davvero così. Aiuta molto a svolgere bene il lavoro se si possiede un buon set di cacciaviti. I coltelli da tasca sono spesso fissati con viti minuscole. Che a loro volta richiedono piccole dimensioni di cacciaviti. Le misure che si vedono spesso sono: Torx T6, T8 e T10. Con essi è possibile gestire la maggior parte dei coltelli da tasca.

Tieni presente che, nonostante queste dimensioni ricorrenti, si possono usare anche altre dimensioni. A volte ci si aspetta, al primo tentativo, che una punta T6 vada bene. Finché non usi il T7, lo provi e noti che è molto più stretto. Quindi, prenditi il tuo tempo e prova sempre una taglia più grande, per sicurezza. Per sapere con certezza che stai usando quello giusto.

Insidiose: viti a brugola

Vorremmo metterti in guardia sulle viti a brugola, per sicurezza. Si corre sempre il rischio di avere a che fare con viti a brugola misurate in pollici. Rick Hinderer Knives, per esempio, usa viti con dimensioni di punta 5/64". Si potrebbe pensare di usare la chiave a brugola giusta, ma poi si scopre, invece, che è metrica. Si girano le viti, ma segretamente le si allarga anche. Lo stesso vale per i coltelli Chris Reeve, anche se questi sono dotati di buone viti a brugola Wiha.

Scegli la marca giusta

Hai determinato le dimensioni di cui hai bisogno. Adesso ti consigliamo di usare punte o cacciaviti di una buona marca. Le punte buone si inseriscono meglio nelle viti e non le danneggiano così facilmente, Per questo vale veramente quanto segue: economico è costoso.

Esempi di buone marche sono Wiha e Wera.

Fase 3: Iniziamo! (Più o meno)

Punte buone, iniziamo! Bene: aspetta solo un attimo. Vogliamo prendere un'altra precauzione. Per essere sicuri di non graffiare le viti più del necessario ti suggeriamo un ottimo trucco: prendi un pezzo di un sacchetto di plastica. Davvero. Semplicemente un pezzo di plastica di un sacchetto di plastica. Mettilo sopra la vite e ci spingi dentro la punta. La plastica ammortizza un po' gli urti tra il cacciavite e la vite per fare in modo che sia meno probabile che si vedano danni alle viti. Soprattutto quando si ha a che fare con viti colorate, questo poterbbe cambiare definitivamente il risultato che otterrai.

Fase 4: La tecnica giusta

La vite è pronta? Anche la plastica lo è? Allora mettiamoci al lavoro! Ma facciamolo nel modo giusto. Posiziona correttamente il cacciavite sulla testa della vite. Assicurati che il cacciavite sia dritto. Ora puoi girare delicatamente il cacciavite. Aumenta delicatamente la pressione e non lavorare come un ossesso. Nonn riesci a ad allentarla? Fermati! Forzare questo movimento non è quasi mai l'idea migliore.

Fase 5: Presta attenzione alla Loctite

Ok, quindi non riesci ad allentare la vite? Non cercare di allentarla. Sì, ci fermiamo e basta. È probabile che si tratti di Loctite o di qualsiasi altro fissatore di viti. Si tratta di un tipo di colla che i produttori aggiungono al filo della vite per evitare che si allentino.

A volte viene usata molta Loctite, o un tipo di Loctite forte, rendendo difficile allentare la vite. Allora, cosa succede se insisti? È probabile che tu distrugga la vite. No, questo ha poco a che fare con la qualità delle viti. Perché le viti 'morbide' non significano 'cattiva qualità'. Le viti in titanio fanno parte di una caratteristica superiore, ma anche relativamente morbide. Quindi cosa faremo per affrontare la Loctite? Beh, ci sono diverse opzioni.

Un colpetto ben mirato

Quello che si può fare è appoggiare il coltello sul tavolo e mettere il cacciavite verticalmente nella vite. Usa la tua mano e batti sul retro del cacciavite. In alcuni casi questo è già sufficiente per rompere la Loctite. Tuttavia, assicurati che il cacciavite sia ben fissato nella vite. Non lo diremo mai abbastanza. Inoltre è bene sapere: posiziona qualcosa di morbido sotto il coltello. Come un tappetino per il mouse, per esempio, o un pezzo di pelle.

Il calore indebolisce

Un'altra opzione per assicurarsi di non essere infastiditi dalla Loctite è riscaldarla. Ora ti sento pensare: ma come? La Loctite è una parte del filo della vite, giusto? Sì! Quindi bisogna fare le cose per bene.

Ci sono persone che hanno usato un asciugacapelli o anche un bruciatore di vernice. Non preferiamo usare nessuno dei due metodi. Sì, l'aria calda scalderà le viti e ammorbidirà la Loctite. Ma con i manici di plastica si potrebbe anche finire per fondere le guancette. Tieni la mano vicino a un asciugacapelli, piuttosto caldo, vero?

Abbiamo un modo migliore! Usiamo una tazza di acqua calda. Non acqua bollente! Semplicemente acqua calda dal rubinetto. Immergici il coltello per un paio di minuti e, in molti casi, noterai che la Loctite diventa bella morbida. Allentare una vite sarà poi un gioco da ragazzi. Poiché l'acqua avvolge completamente le viti, il trasferimento di calore è eccellente. Inoltre, le guancette di plastica non si riscaldano. È ancora difficile allentare la vite? Lasciala in ammollo un po' più a lungo o combina questa tecnica con un altro colpetto sul retro del cacciavite come menzionato sopra.

Attenzione: assicurati che dopo aver smontato il coltello da tasca tutte le parti siano belle e asciutte quando lo si assembla di nuovo.

Tecnica calda per gli esperti

Un'altra opzione è una tecnica che richiede un po' più di abilità e strumenti. Nel caso in cui tu sappia davvero cosa stai facendo, puoi, MOLTO DELICATAMENTE, usare un saldatore per scaldare la vite che è bloccata. In questo modo si riscalda solo la vite bloccata, e nient'altro.

Ci sono alcune cose importanti da prendere in considerazione qui: la vite è dotata di un rivestimento? Se è così, non farlo perché brucerai il rivestimento della vite. Viti in titanio? Allora non farlo perché il calore può anodizzare il titanio della vite. Lo stesso vale per un manico in titanio intorno alla vite, se non si presta attenzione. Per un manico di plastica o uno fatto di un materiale composito bisogna fare attenzione a non bruciare o fondere il manico. Si raccomanda anche di pulire correttamente la punta del saldatore. Dopo tutto, non vuoi stagnare le tue viti.

È un metodo piuttosto incline agli errori. Quindi stai molto attento e non eseguire questa tecnica se non sai cosa stai facendo. Tuttavia, è anche il metodo per le viti che sono fissate correttamente. Ma lo fai a tuo rischio e pericolo. Fai attenzione.

Fase 6: Organizzare

Hai allentato le viti. Fantastico! Ora è importante non perderle. Si consiglia, prima di smontare il coltello, di disegnarne il contorno su carta. Disegna anche le viti e mettile al posto giusto sulla carta quando le togli. In questo modo ci si assicura che tutte le viti rimangano al posto giusto, il che (spesso) rende più facile regolarle durante il montaggio.

Passo 7: Pulizia e/o cambio e/o lubrificazione

Il coltello è smontato, ora è il momento di fare ciò per cui l'hai smontato. Quello che si fa fondamentalmente sempre è: la pulizia. Prendi un fazzoletto o un tovagliolo di carta e pulisci accuratamente tutto. Per i cuscinetti a sfera, assicurati di non perdere le sfere e per le rondelle in bronzo fosforoso, non piegarle o rimodellarle.

Stai pensando di sostituire le viti? Puoi trovare un bel set da Flytanium, per esempio. Raccomandiamo di provarle prima "sulla terra ferma". Posiziona le viti nelle boccole per assicurarti che si adattino correttamente. In quanto tale, ti assicuri di non forzare il filo della vite mentre monti il coltello. Soprattutto se stai pensando di sostituire anche la guancetta, è bene sapere in anticipo se tutto si adatta.

Hai portato a termine tutto quello che c'era da fare? È arrivato il momento di lubrificare. Amiamo il versatile Nano-Oil 10W. Ma per le rondelle in bronzo fosforoso il Chris Reeve Knives Fluorinated Grease non lo batte nessuno. E alcuni coltelli con cuscinetti a sfera funzionano benissimo con il Nano Grease, da Nano-Oil. Per tutti questi lubrificanti vale quanto segue: meno è di più! Troppo grasso attira solo più sporco. Qualcosa che sicuramente vuoi evitare. Inoltre non dimenticare la palla detentore.

Fase 8: Montaggio

Tutto è pulito e splendente? Il grasso è pronto per tutte le parti mobili? È il momento di rimettere tutto insieme. Assicurati di rimettere tutto insieme delicatamente. La tenuta a mano è di solito abbastanza stretta. Se necessario, usa una piccola goccia di fissante per viti. Per centrare correttamente la lama potrebbe essere necessario variare il serraggio delle viti. Questo richiede un po' di tempo per abituarsi e provare.

Fase 9: Il doppio controllo

Prima di ricominciare a usare il coltello è importante ricontrollare se l'apertura del coltello è ancora facile. E forse ancora più importante: controllare se la serratura funziona. In fondo non vuoi che il coltello si chiuda accidentalmente durante l'uso perché hai dimenticato un pezzo o non hai stretto bene una vite.

Questo è tutto: è fatto e ben assemblato. Ben fatto!

Un paio di osservazioni finali

Non lo diremo mai abbastanza: smonta un coltello solo quando ne hai veramente bisogno. Spesso si può anche pulire un coltello da tasca senza smontarlo.

Quando smonti e monti un coltello, non forzare nulla. Per molte marche non è così facile ottenere nuove viti. E quando si danneggiano le viti da soli non fa quasi mai parte della garanzia.

La garanzia in sé è una cosa: per molte marche la garanzia scade non appena si smonta il coltello. Quindi lo ripetiamo ancora una volta: controlla prima il sito web del produttore per saperne di più sui loro termini e condizioni.

Non tutti i coltelli sono facili da (s)montare! Alcuni coltelli sono molto più difficili in termini di costruzione di quanto ci si possa aspettare inizialmente. Abbiamo visto coltelli in cui la vite all'esterno potrebbe sembrare il perno, ma funziona semplicemente come una vite per fissare la guancetta, mentre un tipo di bullone sotto la guancetta funziona come perno. Anche le molle di una serratura Axis possono essere complicate. Per non parlare di alcune versioni con un'apertura assistita.

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia