Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina oggi, verrà spedito domani
Spedizione gratuita da 75 €
Resi gratuiti entro 30 giorni
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Come scelgo un coltello da bushcraft?

Il bushcraft è una delle attività più popolari all'aperto oggi giorno. Andare nei boschi con un minimo di attrezzatura per diventare un tutt'uno con la natura. Il Bushcraft è molto più che costruire un fuoco: è un modo di vivere. È una filosofia. Un modo per mettere alla prova il proprio ingegno e lavorare in modo creativo. Il Bushcraft è impossibile senza un coltello. Tuttavia, ci sono così tanti coltelli da bushcraft che può diventare difficile fare la scelta giusta. Per questo motivo ci piacerebbe dirti di più su come scegliere un coltello da bushcraft.

Per cosa si utilizza un coltello da bushcraft? Un coltello da bushcraft è un coltello progettato specificamente per la sopravvivenza nella natura. Viene spesso utilizzato da escursionisti, scout, militari e altri avventurieri che trascorrono molto tempo nella natura.

Esistono diversi tipi di coltelli da bushcraft, ma tutti hanno una punta affilata e forte e una lama robusta. Queste caratteristiche li rendono adatti a molte attività diverse. Nell'ambito del bushcraft, si possono distinguere quattro diversi tipi di utilizzo di un coltello da bushcraft:

  1. Tagliare il legno

    La lama deve essere sufficientemente robusta per tagliare i rami spessi e per tagliare i rami più piccoli. Inoltre, il bordo affilato dovrebbe consentire di realizzare facilmente trucioli.

  2. Preparazione del cibo

    I coltelli da bushcraft sono stati progettati appositamente per tagliare la carne e sbucciare frutta e verdura. Nel mondo del bushcraft, questo comporta di solito la preparazione di cibo raccolto in prima persona.

  3. Compiti di sopravvivenza

    I coltelli da bushcraft sono adatti per tagliare e sminuzzare la legna o per costruire un riparo. Un coltello da bushcraft deve anche essere in grado di sopportare colpi durante il batoning, ad esempio.

  4. Accendere il fuoco

    Il coltello da bushcraft è eccellente per la produzione di materiale infiammabile e può essere utilizzato con un acciarino. Per questi compiti, è meglio che la lama non sia rivestita e che il retro del coltello abbia una finitura ruvida.

Ora, siamo i primi ad ammettere che spesso si eseguono diverse di queste attività con lo stesso coltello, e spesso va benissimo. Tuttavia, ci sono alcuni dettagli del design di un coltello che lo rendono più adatto ad alcune attività di bushcraft rispetto ad altre.

Bushcraft: molto più di mera sopravvivenza

Bushcraft: un concetto che viene spesso frainteso. Si tratta di sopravvivenza? Si tratta di "fare qualcosa nel bosco?" Serve per accendere il fuoco? La risposta è no, quello non è bushcraft. È molto più di questo. Cercheremo di spiegare cos'è realmente il bushcraft.

Il bushcraft è uno stile di vita. È molto di più che imparare semplicemente le tecniche di sopravvivenza. Si tratta anche di scegliere consapevolmente di stare all'aperto e di lavorare insieme alla natura. Gli appassionati di bushcraft vogliono essere parte della natura e vogliono imparare tutto su come farlo correttamente. Oltre all'apprendimento di tecniche specifiche, è fondamentale anche la creatività.

Ci sarà bisogno di tempo per padroneggiare le conoscenze e le tecniche giuste. Il bushcraft comprende essenzialmente tutto ciò che serve per vivere e sopravvivere nella natura. Per esempio, usare un coltello, accendere un fuoco, trovare e preparare il cibo, costruire un rifugio. Cose che la maggior parte delle persone deve prima imparare.

Il bushcraft ti riporta indietro alle tue origini, alla vita così come la vivevano i tuoi antenati. Improvvisamente ti ritroverai a costruire le tue posate, a preparare la tua carne su un fuoco costruito da te e a dormire sotto un tetto fatto di rami di pino. Secondo molte persone, questa è la vera libertà.

Ormai si possono trovare corsi di bushcraft ovunque. Maneggiare il coltello, passare la notte nella natura, preparare il proprio cibo, sono solo alcune delle abilità che si acquisiscono durante questi corsi. In pochi giorni saprai con certezza se lo stile di vita del bushcraft fa per te.

Coltelli da bushcraft: carbonio vs inossidabile

I coltelli bushcraft sono disponibili in molte forme e dimensioni. Il bushcraft comprende fondamentalmente tutto ciò che serve per vivere e sopravvivere nella natura. Ma c'è una linea di demarcazione fondamentale che attraversa tutte queste scelte: acciaio al carbonio e acciaio inossidabile. Spieghiamo come queste due opzioni si relazionano tra loro.

  • Coltelli da bushcraft in acciaio al carbonio

    L'acciaio al carbonio è un acciaio che contiene bassi livelli di cromo e altri elementi di lega normalmente aggiunti per rendere l'acciaio inossidabile. Non è quindi inossidabile e un coltello di questo tipo cambia spesso colore dopo il primo utilizzo. Un grande svantaggio, si potrebbe pensare. Ma non è assolutamente così, perché offre molteplici opportunità. In generale, l'acciaio al carbonio è più duro e più facile da affilare. Ottimo quando si è fuori sul campo. E quando questo acciaio viene arricchito da un rivestimento o da una patina naturale, la ruggine non è poi così grave. Esempi di questo acciaio sono: 1095, 1075, 5160, O1, Böhler K720.

  • Coltelli da bushcraft in acciaio inossidabile

    Il nome lo dice già: questo acciaio è inossidabile. Non devi preoccuparti della manutenzione. Molti dei moderni tipi di acciaio inossidabile mantengono anche la loro affilatezza meglio di alcuni tipi di acciaio al carbonio. Tuttavia! Ci sono anche alcuni svantaggi. Inossidabile non significa completamente esente da ruggine. Può, e lo farà, in certe circostanze, iniziare ad arrugginire. Inoltre, nove volte su dieci l'acciaio inossidabile è più difficile da affilare rispetto all'acciaio al carbonio e, nella maggior parte dei casi, è meno resistente dei coltelli in acciaio al carbonio. Esempi di acciaio inossidabile sono: Böhler M390, Böhler N690, Sandvik 12C27, Elmax.

  • L'ibrido: coltelli da bushcraft in acciaio per utensili

    Tra queste due tipologie esiste una grande via di mezzo: l'acciaio per utensili. Questo è un acciaio che contiene un po' più di cromo dell'acciaio al carbonio, ma non abbastanza per essere chiamato inossidabile. Il risultato è un tipo di acciaio che mantiene bene la sua affilatura, è duro e spesso abbastanza facile da affilare. Tuttavia non è completamente inossidabile. Esempi di questo tipo di acciaio sono: CPM 3V, CPM CruWear, D2, Sleipner.

Guida all'acquisto

  • Coltello da bushcraft per lavorare il legno
  • Coltelli da bushcraft per avventure di sopravvivenza
  • Coltello da bushcraft per preparare il cibo
  • Coltelli da tasca bushcraft: coltelli pieghevoli
  • La nostra top 5 sui coltelli da bushcraft

Coltello da bushcraft per lavorare il legno

Il lavoro con il legno, chiamato anche artigianato del legno, consiste nel lavorare il legno per costruire il proprio riparo e i propri attrezzi. Ad esempio, intagliando i propri cucchiai o preparando trappole. È importante scegliere un coltello con un manico ergonomica e dalle curve piacevoli. Un manico piatto e alto inizierà a far male dopo un uso prolungato. È anche importante che il bordo sia forte. L'affilatura a scandi è molto apprezzata dai lavoratori del legno per la sua robustezza. Inoltre, il bisello scandi è facile da affilare.


Coltelli da bushcraft per avventure di sopravvivenza

Scegliere il giusto coltello da bushcraft per le attività di sopravvivenza è sorprendentemente simile alla scelta di un normale coltello da sopravvivenza. Abbiamo già scritto qualcosa al riguardo nel nostro topic "Coltelli da sopravvivenza: come scegliere il migliore?". La cosa più importante è scegliere un coltello con costruzione full-tang. Ciò significa che l'acciaio della lama attraversa tutto il manico. Si tratta di una struttura molto robusta, che consente di fare il batoning in caso di necessità.


Coltello da bushcraft per la raccolta e la preparazione del cibo

Per raccogliere il cibo e svolgere attività di cucina, un coltello leggermente più sottile è più pratico. Taglia più facilmente le diverse verdure e simili. Inoltre, è meglio non scegliere il coltello più piccolo che si possa trovare. Una lama più lunga può essere utile, ad esempio, per sfilettare un pesce. È inoltre opportuno scegliere un coltello facile da pulire. Gli avanzi di cibo possono rimanere incastrati in angoli e fessure.


Coltelli da tasca bushcraft: coltelli pieghevoli

Il bushcraft è generalmente il dominio dei coltelli fissi. L'affidabilità e la resistenza di un coltello fisso sono molto apprezzate quando sono in gioco le dita. Tuttavia, esistono anche coltelli da tasca che possono essere utilizzati per la lavorazione del legno e la preparazione dei cibi. Assolutamente non adatto al batoning! Ma va bene per lavori con il legno più leggeri.


La nostra top 5 di coltelli da bushcraft

Per concludere questo articolo, siamo lieti di condividere la nostra top 5 dei coltelli da bushcraft. Basato esclusivamente sui coltelli che noi di Knivesandtools preferiamo utilizzare. Coltelli che porteremmo con piacere nei boschi.

Differenza tra coltelli bushcraft o coltelli da sopravvivenza

Come probabilmente avrai già letto, questi due tipi di coltelli sono molto simili. Questo crea molte sovrapposizioni e anche molta confusione. Per risolvere la questione una volta per tutte, abbiamo scritto questo articolo di approfondimento in cui spieghiamo le differenze in modo più elaborato. Una cosa che è bene sapere è che i coltelli da bushcraft sono generalmente un po' più leggeri e hanno un aspetto più amichevole.

Conclusione

Naturalmente, sappiamo anche che le preferenze sono tante quante sono le persone in circolazione. Pertanto, questi non sono sicuramente gli unici coltelli da bushcraft ottimi. Questa è solo una selezione dei modelli che riteniamo adatti a diverse applicazioni e punti di partenza. La cosa più importante del bushcraft rimane quella di uscire, conoscere la natura e divertirsi all'aria aperta.

Scopri tutti i coltelli da bushcraft qui