Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Fattore crepuscolare - Binocoli

Il "fattore crepuscolare" può essere calcolato moltiplicando prima l'ingrandimento per il diametro dell'obiettivo e poi trovando la radice quadrata del risultato. Per esempio, il fattore crepuscolare di un binocolo 8x42 è quindi la radice quadrata di 8x42: la radice quadrata di 336=18,3. Più alto è il fattore crepuscolare, meglio è.

Infatti, più alto è il fattore crepuscolare, migliore è la risoluzione del binocolo quando si osserva in condizioni di luce scarsa. C'è anche un altro numero che indica il livello di chiarezza e luminosità in un binocolo. La luminosità si calcola squadrando (cioè moltiplicando la cifra per se stessa) il diametro della pupilla d'uscita (42/8=5,25 mm). Nel nostro esempio, questo significa che l'indice di luminosità relativa è 27,6 (5,25x5,25=27,6). Più alto è il numero, meglio è. Qualsiasi valore inferiore a 15 indica che il binocolo è adatto principalmente per l'uso durante le ore diurne. I binocoli con un indice di luminosità relativa superiore a 25 rientrano nella categoria dei binocoli per la visione notturna. Tuttavia, questi parametri sono ovviamente flessibili. Un alto fattore crepuscolare accoppiato con un basso indice di luminosità relativa (un binocolo 12x40 ha un fattore crepuscolare di 21,9 ma un indice di luminosità relativa di 11,1) sarà ancora difficile da usare efficacemente.

In un paese come l'Olanda, con un periodo relativamente lungo di crepuscolo o penombra, è spesso meglio scegliere un binocolo con un alto fattore crepuscolare. Tuttavia, ai tropici, per esempio, il crepuscolo è di durata molto breve e quindi l'indice di luminosità relativa è più importante.

Leggi anche l'articolo pupilla d'uscita.

Temi correlati
Spedizione
ups
Metodi di pagamento
payment-visa
payment-mastercard
payment-paypal
ITItalia