Hai un navigatore gravemente obsoleto. Il sito web potrebbe non funzionare correttamente.

Ordina entro le 15:30, invio il giorno stesso
Spedizione gratuita da 100 €
Periodo di restituzione esteso fino al 31 gennaio 2023
I nostri clienti ci valutano con 5 stelle

Binocoli con zoom

Proprio come nel campo della fotografia, ci sono anche binocoli con fattori di ingrandimento variabili, conosciuti come binocoli con zoom. La specifica per un binocolo con zoom è, per esempio, 10-30x60 invece di 8x42, che è la specifica per un binocolo standard. L'esempio precedente della specifica per un binocolo con zoom significa che l'ingrandimento può essere aumentato in fasi da 10 a 30, a seconda delle proprie preferenze.

Eppure i binocoli con zoom, al contrario degli obiettivi con zoom in fotografia, non sono molto popolari. Questo perché il binocolo è composto da due cannocchiali monoculari uguali che sono collegati insieme per lavorare come una singola entità. L'ingrandimento di ogni monocolo è esattamente lo stesso (e non cambia) finché i due monocoli sono perfettamente allineati (collimazione) e l'ingrandimento dei due monocoli è perfettamente sincronizzato. I due monocoli lavorano insieme per produrre una sola immagine (con esattamente lo stesso ingrandimento da ogni monocolo) agli occhi dell'osservatore. I binocoli zoom, d'altra parte, devono in qualche modo mantenere la sincronizzazione dell'ingrandimento che cambia in ogni monocolo. Questo si realizza attraverso il meccanismo di zoom (che consiste in elementi di lenti mobili con ogni oculare) che collega i due monocoli per mezzo di una banda metallica flessibile che passa attraverso i bracci oculari, collegando i meccanismi di zoom dei due monocoli. Tuttavia, poiché molti elementi ottici sono coinvolti nel meccanismo dello zoom, è praticamente impossibile ottenere l'ingrandimento in entrambi i monocoli esattamente lo stesso quando l'osservatore usa lo zoom. Questo provoca una leggera distorsione dell'immagine, che non accade nel caso di un binocolo ordinario di alta qualità, e che può essere piuttosto deludente per l'osservatore.

Problemi di collimazione

Poiché i binocoli con zoom utilizzano elementi di lenti mobili che hanno un certo grado di allentamento (non importa quanto piccole possano essere le tolleranze), l'allineamento o la collimazione non sarà perfetta, con tutte le sue conseguenze negative (Vedi "Collimazione"). In breve, si tratta di soppesare tutto e fare compromessi per produrre il miglior binocolo possibile con un budget limitato. Vale la pena notare che i budget sono sempre limitati, anche con binocoli costosi!

È anche bene tenere presente che oltre al fattore di ingrandimento, cambiano anche altre caratteristiche dei binocoli, come la pupilla d'uscita, il fattore crepuscolare e la luminosità per definizione. Questo non è davvero un problema, ma vale la pena prenderlo in considerazione.

I dipartimenti di marketing dei fornitori stanno introducendo sul mercato binocoli con zoom con fattori di ingrandimento estremamente elevati. Tuttavia, i binocoli con zoom non sono adatti all'uso quotidiano.

Conclusione

Si può concludere che la produzione di un binocolo con zoom è così complicata perché il sistema ottico è molto complesso. Ecco perché un binocolo standard con un fattore di ingrandimento fisso è generalmente la scelta più popolare e logica. I binocoli con zoom non sono comunque pratici perché i binocoli con fattori di ingrandimento estremamente alti non possono essere gestiti senza l'uso di un treppiede. Tuttavia, se è necessario un ingrandimento variabile, si può sempre optare per un binocolo con oculari intercambiabili. Questi offrono il meglio dei due mondi, cioè la versatilità degli ingrandimenti variabili ma senza le limitazioni di performance dei binocoli con zoom.

Quindi un binocolo con zoom non è quello che consiglieresti al tuo amico!